F1, la Williams anticipa la monoposto 2022? Ecco come sarà (FOTO)

La Williams vuole risalire la china in F1 dopo stagioni difficili. Sui suoi profili social, il team ha lanciato un indizio sulla vettura.

F1 Williams (LaPresse)
F1 Williams (LaPresse)

La F1 ha un gran bisogno del ritorno al vertice dei team storici. Le ultime stagioni sono state dominate dalla Mercedes, la cui supremazia è stata piegata solo dalla Red Bull e da Max Verstappen nel 2021. Da troppo tempo mancano all’appello squadre come la Ferrari, la McLaren e la Williams, che prima del 2009 avevano monopolizzato il Circus salve rare eccezioni, firmate principalmente da Renault e Benetton.

La rossa non vince il titolo costruttori dal 2008 e quello piloti dal 2007, mentre il team di Woking non centra il campionato dedicato alle squadra addirittura dal 1998. L’ultimo piloti è più recente, targato 2008 grazie a Lewis Hamilton. Ovviamente, la casa più in difficoltà è la Williams, a cui mancano i due titoli dal lontano 1997, quando Jacques Villeneuve beffò Michael Schumacher nel folle finale di Jerez.

Il 30 novembre scorso, il team di Grove ha perso lo storico fondatore, vale a dire Sir Frank. Il sognatore britannico era stato capace di creare da zero uno dei team più vincenti della storia della F1, vincendo mondiali a raffica tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta. I vari Alan Jones, Keke Rosberg, Nelson Piquet, Nigel Mansell, Alain Prost, Damon Hill e Jacques Villeneuve sono stati coloro che hanno regalato il mondiale al team di Grove, che vanta sette mondiali piloti e nove costruttori. Curiosamente, nessuno è mai riuscito a ripetersi, e spesso e volentieri, ogni iridato ha lasciato il team l’anno successivo al successo.

Rivoluzione in casa Ferrari: ecco i cambiamenti nell’organigramma

F1, la Williams fornisce un’anticipazione della nuova auto

La Williams ha un estremo bisogno di risalire la china. Dopo il titolo del 1997, la squadra ha iniziato un lento declino, giocandosi risultati importanti solo tra il 2001 ed il 2004, ai tempi della collaborazione con la BMW. L’ultima vittoria risale al GP di Spagna del 2012 con Pastor Maldonado, e l’ultima pole position all’Austria, nel 2014, grazie a Felipe Massa. Il team di Grove non aveva mai vissuto un digiuno così lungo in F1.

Gli ultimi anni sono stati terribili, a causa della crisi economica che ha messo in ginocchio la compagine britannica dal 2017 in avanti. A metà del 2020, la Williams è stata acquistata dalla Dorilton Capital, che ha così ereditato la proprietà dalla storica famiglia dei fondatori.

Williams, torna Button nel circus: avrà un ruolo particolare

Nel 2021 è avvenuto il ritorno sul podio grazie a George Russell, secondo in Belgio al termine di una gara mai disputata, ma che ha premiato la sua ottima qualifica. Il britannico è partito in direzione Mercedes, e nel 2022 ci sarà il rientrante Alexander Albon al fianco di Nicholas Latifi. Con un post pubblicato sui propri canali social, la squadra inglese ha mostrato un bozzetto delle nuove monoposto dotato della livrea dello scorso anno.