Hamilton: “Che ansia pazzesca”. Verstappen: “Non è un grosso shock”

I punti di vista opposti di Lewis Hamilton e Max Verstappen a seguito delle qualifiche del Gran Premio del Brasile di Formula 1

Lewis Hamilton nel parco chiuso del Gran Premio del Brasile di F1 2021 a San Paolo dopo le qualifiche
Lewis Hamilton nel parco chiuso del Gran Premio del Brasile di F1 2021 a San Paolo dopo le qualifiche (Foto LAT Images/Mercedes)

Punti di vista contrastanti da parte dei due piloti in lotta per il campionato del mondo di Formula 1 a seguito delle qualifiche del venerdì del Gran Premio del Brasile.

Lewis Hamilton festeggia la pole position conquistata per la qualifica sprint del sabato, dall’alto di un giro eccezionale che gli ha permesso di staccare un tempo di ben quattro decimi più veloce rispetto a quello del rivale.

Hamilton, il cambio di assetto vale la pole

“Di sicuro ho adorato la giornata di oggi”, gongola il pilota della Mercedes. “Stiamo lavorando sodo per cercare di mettere a posto questa macchina, è stata dura. E trovare finalmente il feeling che ho avuto è stato grandioso: un riconoscimento di tutto il duro lavoro che hanno fatto i tecnici nel garage e in fabbrica, per tirare fuori il massimo possibile”.

L’anglo-caraibico si era ritrovato in difficoltà nell’unica sessione di prove libere, in particolare per le sensazioni avute dall’avantreno della vettura, ma un provvidenziale intervento sulla messa a punto si è rivelato decisivo per superare questo problema.

“Dopo le prove libere siamo rimasti al lavoro per un’intera ora cercando il giusto cambiamento di assetto, con un’ansia pazzesca”, ammette Hamilton. “Molte volte ci sbagliamo, oggi l’abbiamo azzeccato e la macchina era molto bella da guidare, proprio come volevo. Mi ha permesso di continuare a spingere e a guadagnare ogni colta. Non so come abbiamo fatto a ribaltare la situazione rispetto alla scorsa pista in cui la Red Bull aveva mezzo secondo di vantaggio, ma comunque me li aspetto molto forti domani in gara”.

Verstappen se lo aspettava

Sconfitto ma non abbattuto Max Verstappen, che si aspettava di ritrovarsi più lento a seguito della decisione della Freccia nera di montare un nuovo propulsore per questo weekend.

“Ovviamente, in seguito al cambio di motore, mi aspettavo che avessero un po’ più di potenza per il weekend, per me non è un grosso shock”, confessa l’olandese. “Sono felice di essere secondo, è una buona posizione di partenza. Si cerca sempre di fare meglio, ma a volte bisogna essere realistici e ammettere che non potevamo fare molto di più”.

A cambiare le sorti del fine settimana di gara, però, potrebbero essere le penalità. Quella che Hamilton dovrà scontare sulla griglia di partenza di domenica per il cambio di motore, appunto. Ma anche quelle che entrambi rischiano di beccarsi dopo le qualifiche: l’uno per l’ala irregolare, l’altro per averla ispezionata senza permesso in parco chiuso…

Max Verstappen nel parco chiuso del Gran Premio del Brasile di F1 2021 a San Paolo dopo le qualifiche
Max Verstappen nel parco chiuso del Gran Premio del Brasile di F1 2021 a San Paolo dopo le qualifiche (Foto Mark Thompson/Getty Images/Red Bull)

LEGGI ANCHE —> Pazzesco: Hamilton rischia la squalifica! E pure Verstappen sotto inchiesta

Entra nel gruppo per news di F1, MotoGp, Auto, moto e pronostici

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli di motori


  1. Telegram - Gruppo base