Vettel ce l’ha ancora con Hamilton: “Battermi fu troppo facile”

Vettel ha parlato della sfida iridata tra Verstappen ed Hamilton. E ha tirato in ballo i suoi scontri con il campione inglese

Sebastian Vettel (Foto di Mark Sutton - Pool/Getty Images)
Sebastian Vettel (Foto di Mark Sutton – Pool/Getty Images)

Un rivalità solo sopita quella tra Sebastian Vettel e Lewis Hamilton. E che in parte è tornata fuori in una intervista del pilota tedesco al The Independent, uscita in queste ore.

Quei Mondiali “facili” di Hamilton contro Vettel

Al centro della discussione ovviamente la sfida tra l’inglese e Max Verstappen, che va in scena da inizio stagione e che deciderà chi diventerà campione del mondo 2021. E Vettel è stato molto sincero sui suoi confronti con Lewis.

“Mi auguro che Max (Verstappen, ndr) possa avere a disposizione una vettura migliore”, ha commentato il pilota Aston Martin, “o che si trovi comunque in una posizione di vantaggio, perché le battaglie che ho affrontato con Lewis, sfortunatamente, non erano così ardue per lui come quelle sta vivendo adesso. Per lui è stato più facile vincere i Mondiali contro di me”.

Mentre sulla rivalità scoppiata in pista e fuori tra Hamilton e Verstappen, che ha animato tutto il Mondiale, il tedesco ha sentenziato: “Credo che sia un bene, per qualsiasi sport”, ha concluso, “purché ci sia sempre il rispetto alla base. Penso che stiamo assistendo ad lotta pulita”.

I titoli mancati in Ferrari

In realtà l’ex pilota Ferrari ha in parte ragione su quanto detto su quella lotta con Lewis per il titolo. In due occasioni Vettel ha cullato l’illusione di vincere il Mondiale, nel 2017 e 2018. Ma in entrambi i casi qualcosa è andato storto.

Nel 2017, nonostante la partenza sprint, il calo della Rossa e del tedesco furono evidenti nella seconda parte, quando la Mercedes prese il sopravvento. L’anno successivo invece qualcosa si ruppe con il ritiro a Hockenheim, quando il tedesco era in lotta per la vittoria. Da quel momento non fu più lo stesso e lasciò strada ad Hamilton. Un limite, quello mentale, che il tedesco ha accusato sempre negli anni in Ferrari. E che in parte sta pagando ancora ora.

LEGGI ANCHE —> Verstappen insulta Hamilton, poi fa il vago: “Non so cosa sia successo”

Vettel, al suo primo anno in Aston Martin (Foto di Dan Mullan/Getty Images)
Vettel, al suo primo anno in Aston Martin (Foto di Dan Mullan/Getty Images)