Yamaha M1, c’è un grande problema: la richiesta di Morbidelli al team

Morbidelli evidenzia un difetto della Yamaha M1 dopo FP1 e FP2 di oggi a Misano. Il pilota auspica di vedere progressi in futuro.

Franco Morbidelli
Franco Morbidelli (Getty Images)

Sul bagnato e in condizioni miste la Yamaha fatica, non è una novità. Oggi al termine delle prove libere MotoGP a Misano non c’era nessuna M1 nella top 10 della classifica combinata.

Fabio Quartararo, il migliore, ha concluso con il sedicesimo tempo. Invece, Franco Morbidelli, con il diciottesimo. L’italiano fisicamente non è ancora al 100% dopo l’infortunio al ginocchio sinistro, ma rimane il fatto che la moto di Iwata non è competitiva quando la pista è bagnata oppure un po’ umida.

LEGGI ANCHE -> Quartararo sbotta: “Questa Yamaha è un disastro, mai guidata così”

MotoGP Misano, Morbidelli commenta le Prove Libere

Morbidelli al termine della giornata si è così espresso su quanto fatto oggi tra FP1 e FP2 a Misano: «È stata una giornata difficile, ma stamattina mi ero trovato bene sulla moto. Il team ha fatto un ottimo lavoro e migliorato l’assetto rispetto a Austin. Hanno fatto un sacco di compiti a casa e stamane mi hanno dato un pacchetto migliore. Sfortunatamente, nel pomeriggio non c’era la nostra condizione ideale».

Il pilota del team Monster Energy Yamaha spiega cosa non ha funzionato in FP2: «Fatichiamo molto quando la pista si sta asciugando. Dobbiamo sicuramente lavorarci. Comunque sono abbastanza contento di oggi perché abbiamo fatto un passo avanti. Almeno sul bagnato il feeling è migliore rispetto a Misano 1 e Austin. Sono curioso di vedere come andrà sull’asciutto. Spero che miglioreranno le nostre prestazioni».

Morbidelli conferma ciò che è evidente da tempo: la M1 in condizioni miste fatica in pista. In ottica futura c’è parecchio lavoro da fare su questo versante, oltre che su quello del motore e della velocità di punta. Il team e i vertici di Iwata avranno sicuramente ascoltato le parole di Quartararo e Morbidelli dopo il day-1 di Misano 2.

Franco Morbidelli
Franco Morbidelli (foto Yamaha Racing)