Vinales, prove libere difficili a Misano: “Mi sentivo perso”

Vinales aveva aspettative maggiori nel venerdì di libere a Misano. Il pilota Aprilia non è contento, spera che sabato ci siano progressi.

Maverick Vinales
Maverick Vinales (Getty Images)

Una giornata molto difficile per Maverick Vinales a Misano Adriatico. Le prove libere MotoGP non sono andate bene per lui, nonostante Aprilia abbia piazzato in top 10 sia Aleix Espargarò che Lorenzo Savadori.

Il pilota di Figueres ha faticato sia con pista completamente bagnata che in condizioni miste. Sicuramente deve ancora prendere confidenza con la RS-GP, moto che finora ha guidato solo in due gran premi. Inoltre, va considerato il suo stato mentale. È plausibile che dopo la tragica morte del cugino Dean non si sia ripreso al 100%. È un ragazzo particolarmente sensibile e una vicenda così personale inevitabilmente lo tocca tutt’oggi anche se sono passate delle settimane.

LEGGI ANCHE -> Marc Marquez e il rapporto con Valentino Rossi: “Non mi interessa”

MotoGP Misano, Vinales fatica con l’Aprilia

Vinales ai microfoni di Sky Sport MotoGP ha espresso le sue sensazioni al termine della prima giornata a Misano Adriatico: «È stato difficile, mi aspettavo molto di più. Dobbiamo insistere e cercare il setup giusto. Abbiamo provato tante cose nel test a Misano, ma è ancora complicato avere un’idea chiara. Molte novità non hanno funzionato».

L’ex pilota Yamaha ha avuto tante difficoltà oggi e spera di migliorare sabato tra FP3 e FP4: «Speriamo che le condizioni tra le prove libere 3 e 4 siano simili per fare un passo avanti importante. Oggi mi sentivo un po’ perso in giro per la pista, non riuscivo proprio a spingere. Soffro ancora molto in frenata. Nota positiva? Aver fatto due turni sul bagnato, perché in tale situazione è tutto più lento e quindi è più semplice verificare i dati».

Lo spagnolo è grato al team Aprilia per il supporto che gli ha dato dopo la morte del cugino Dean: «È una grande squadra, mi è stata molto vicino. Rientrare è positivo, adesso dobbiamo continuare a lavorare e migliorare».

Maverick Vinales
Maverick Vinales (Getty Images)