Alfa Romeo e Lancia, i nuovi modelli per conquistare il mercato

Lancia e Alfa Romeo annunciano grandi novità per i prossimi anni. Presto l’erede della Ypsilon e la nuova Giulietta.

foto media press

Lancia e Alfa Romeo stanno per lanciare una nuova offensiva di mercato con l’introduzione di una serie di modelli. Secondo quanto anticipato dagli ad di Alfa Romeo e Lancia, Jean-Philippe Imparato e Luca Napolitano, sarà presentata una nuova vettura all’anno dal 2022 al 2026, compresa la Delta, per un totale di 5 veicoli inediti. Intanto tutte le 500 Giulia GTA in edizione limitata sono sold out in giro per il mondo. Lancia presenterà 3 nuovi modelli entro il 2028, tra cui l’erede della Yspilon.

Nuova fase produttiva

Novità anche sulla fase produttiva. Il boss del Biscione ha illustrato un modello operativo incentrato sul just in time, produzione a richiesta. “Il nuovo modello sarà ‘built to order’ per almeno l’80%: produrremo le auto solo se abbiamo il cliente finale. A inizio 2021 eravamo al 38%, passeremo all’80% nel 2023. Questo consentirà una migliore gestione dei costi a noi e ai concessionari per evitare sprechi”. L’obiettivo è quello di evitare che una vettura nuova resti oltre tre mesi nei parcheggi.

Questa nuova filosofia non dovrebbe arrecare danni agli stabilimenti e ai suoi operai, in quanto è già “normale produrre auto quando si hanno i clienti: si può decidere in base alla destinazione geografica, per esempio costruendo prima le auto che vanno negli Usa e in Giappone, le quali hanno tempi di logistica più lunghi. La vita delle fabbriche non cambia, ma c’è più controllo”. Dal 2027 l’Alfa si concentrerà solo su prodotti elettrici. Stesso destino, dal 2026, per la Lancia, che punta ai mercati esteri con una nuova gamma green.

Leggi anche -> Audi R8 V10 performance Rwd, supercar con il Dna da corsa

Le novità Alfa fino al 2026

Intanto a breve termine possiamo aspettarci la nuova Tonale, il suv di segmento C in vendita a ridosso della prossima estate, con motorizzazioni anche ibride plug-in sin da subito. Nel 2023 debutterà un nuovo crossover, chiamato probabilmente Palade, e progettato su piattaforma francese CMP. Sarà proposta con motori a benzina (dotati di sistema mild hybrid) e 100% elettrici. Nel 2024 si prevede il ritorno della Alfa Romeo Giulietta, a seguire la nuova generazione della Stelvio, suv di segmento D che vedremo sulla piattaforma STLA Medium. Per il 2026 sembra difficile fare pronostici, ma potrebbe essere la volta di una berlina dalle grandi dimensioni o di una supercar ad alte prestazioni.

foto Facebook