Jonathan Rea critica Razgatlioglu: “Non gli importa degli altri”

Rea non ha gradito troppo il modo di correre di Razgatlioglu in Gara 1 Superbike a Portimao, nella quale lui è caduto anzitempo perdendo tanti punti.

Rea Jonathan
Jonathan Rea (Getty Images)

Una Gara 1 da dimenticare per Jonathan Rea a Portimao. Il sei volte campione del mondo Superbike è caduto nelle fasi iniziati e il suo ritiro pesa nella corsa al titolo.

Adesso Toprak Razgatlioglu ha 45 punti di vantaggio in classifica, non sarà facile recuperare. Un vero peccato per la caduta del pilota Kawasaki, che con il turco e Scott Redding stava dando vita a una corsa entusiasmante con sorpassi e controsorpassi. Quando è scivolato era in testa, però ha preso l’ultima curva un po’ troppo veloce ed è finito KO.

LEGGI ANCHE -> Jonathan Rea, brutta caduta a Portimao: le condizioni del pilota (VIDEO)

Superbike Portimao, Razgatlioglu criticato da Rea

Rea al termine della giornata è dispiaciuto per il ritiro di oggi, spiega cosa è successo e lancia anche una frecciatina a Razgatlioglu: «Ero veloce in molte parti del circuito – riporta Speedweek – ma senza poter fare un giro pulito non riuscivo a trovare il ritmo. Toprak ha continuato ad attaccare e mi ha anche toccato. La lotta mi ha frustrato. A Razgatlioglu in curva non importa cosa stia facendo l’altro pilota, si butta dentro. Volevo evitare questo, ho cercato di aumentare il passo e ho superato il limite, finendo per cadere».

Il pilota Kawasaki sa di avere un grande ritardo nella classifica generale Superbike, però non si arrende affatto e crede di poter ancora dire la sua nella corsa al titolo mondiale 2021: «Anche se ha un vantaggio di 45 punti, molto può ancora succedere nelle prossime gare. Lui e la sua squadra hanno già sbagliato quest’anno. Tutto può succedere. Il punteggio non ha alcuna influenza sulla mia strategia».

Domenica dovrebbe esserci una reazione rabbiosa di Rea, che proverà a ridurre il distacco da Toprak. La caduta gli ha provocato alcune contusioni e un’abrasione al gomito sinistro, nulla di grave. In Superpole Race e Gara 2 cercherà riscatto.