“L’infortunio di Hamilton? Tutto uno show”: le pesanti accuse della Red Bull

Lewis Hamilton ha spiegato di avvertire ancora dei dolori al collo dopo l’incidente di Monza. Ma la Red Bull non gli crede

L'incidente tra Lewis Hamilton e Max Verstappen al Gran Premio d'Italia di F1 2021 a Monza
L’incidente tra Lewis Hamilton e Max Verstappen al Gran Premio d’Italia di F1 2021 a Monza (Foto LAT Images/Mercedes)

Come se ce ne fosse ulteriore bisogno, sul fuoco della polemica tra Lewis Hamilton e Max Verstappen aggiunge ulteriore fuoco Helmut Marko, il plenipotenziario della Red Bull.

Secondo l’ex pilota austriaco, è la Mercedes a doversi addossare le colpe di aver esasperato le controversie tra i due piloti in lotta per il titolo mondiale di Formula 1.

Secondo lui lo schianto di Monza, infatti, “è stato un normale incidente di gara”, è quanto ha dichiarato ai microfoni del quotidiano Oesterreich.

Per la Red Bull le “storie” sull’incidente sono esagerate

Insomma, Marko è convinto che Hamilton e il suo team principal Toto Wolff stiano volontariamente esagerando l’entità dell’accaduto, in maniera teatrale. Anche parlando di problemi al collo che il campione del mondo in carica avrebbe riportato in seguito alla botta.

“Tutte quelle storie sono state inventate dalla Mercedes“, insiste il 78enne. “Verstappen era già uscito dalla macchina quando Hamilton ha cercato di tirare fuori la sua monoposto dalla ghiaia. Anche la medical car l’ha visto, infatti è passata oltre. E hanno messo in piedi questo show affermando che il povero Hamilton improvvisamente è rimasto infortunato”.

Helmut Marko non crede alla versione della Mercedes

Anche le accuse secondo cui Verstappen avrebbe buttato fuori apposta il suo rivale per evitare che lo superasse e andasse a vincere il Gran Premio d’Italia vengono drasticamente respinte al mittente da Marko. “Non ha senso, la Mercedes era troppo lenta per riuscirci”, controbatte.

Insomma, il dirigente dei Bibitari non è d’accordo praticamente con nulla di ciò che hanno detto le Frecce nere. Compresa l’affermazione secondo cui non aggiorneranno più la loro vettura per la corsa al titolo iridato.

“Non credo ad una parola di quello che dicono”, conclude Helmut. “I nostri cinque punti di vantaggio non significano niente. La lotta sarà emozionante fino all’ultima gara”.

Helmut Marko e Max Verstappen
Helmut Marko e Max Verstappen (Foto Bryn Lennon/Getty Images/Red Bull)

LEGGI ANCHE —> L’incidente tra Hamilton e Verstappen? Ecco il pensiero dei piloti Ferrari