Valentino Rossi consapevole delle difficoltà: “Questa pista è tosta”

Aragon non è mai stata una pista facile per Valentino Rossi. Il Dottore però proverà come sempre a tirare fuori il meglio della sua M1.

Valentino Rossi (GettyImages)
Valentino Rossi (GettyImages)

Questi sono gli ultimi spiccioli di carriera di Valentino Rossi, uno dei piloti più forti nella storia del Motomondiale. Vuoi l’età, le priorità che sono cambiate e un annuncio ormai già ufficializzato, il Dottore non sta dando il meglio di sé in queste ultime settimane. Naturalmente per lui sarebbe un sogno portare a casa almeno un podio in questo 2020, ma Aragon non sembra di certo la pista adatta.

Il #46 infatti, sulla pista spagnola non è mai riuscito a vincere, ma soprattutto, negli ultimi anni ha raccolto risultati veramente pessimi. Ad Aragon, infatti, l’ultimo podio è datato addirittura 2017. L’anno scorso, invece, l’ha saltato a causa del Covid.

Valentino Rossi: c’è una stagione da portare a termine dignitosamente

Le aspettative quindi, come dicevamo, non sono di certo altissime per la prossima gara. Come sempre però Valentino Rossi lotterà per provare a portare a casa il massimo. Naturalmente c’è grande attesa invece per il Gran Premio di Misano che si terrà a fine settembre, dove il Dottore, ne siamo certi, vorrà ben figurare.

Al momento, con i suoi 28 punti, il rider di Tavullia è 21° alla pari del fratello Luca Marini. La 10a posizione, probabilmente obiettivo stagionale, dista 36 punti, non proprio pochissimi. Il #46 però tenterà di fare suo questo ultimo importante risultato per salutare in bellezza tutti i tifosi che lo hanno seguito in questi anni con grande passione.

LEGGI ANCHE >>> Marquez alza bandiera bianca: “Non sono al livello di prima”

In vista di questo weekend il Dottore ha così commentato ai microfoni di Sky Sport: “Questa è una pista molto particolare. Un tracciato sempre interessante e molto difficile, quindi bisognerà cercare durante le prove lo stesso feeling che avevamo a Silverstone nelle prove, di fare dei long run e controllare il degrado delle gomme che qui è sempre tosto. Vediamo come va”.

Antonio Russo

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto Petronas)