Superbike, Honda sul podio nel 2021? Bautista è categorico

Bautista risponde in merito alla possibilità che Honda salga sul podio nel Mondiale Superbike 2021 e in generale sulla situazione del team.

Alvaro Bautista
Alvaro Bautista (Getty Images)

Dopo due cadute nelle prime due manche, Alvaro Bautista ha chiuso l’ultimo weekend Superbike ad Assen con un ottimo quinto posto. Si tratta del migliore piazzamento che ha ottenuto in questo Mondiale 2021.

Sicuramente il pilota spagnolo si aspettava di più. Dopo un anno di rodaggio della Honda CBR1000RR-R Fireblade, pensava che il secondo sarebbe stato quello del grande salto di qualità e della lotta costante per la top 5. Non è andata così, però il fine settimana al TT Circuit ha permesso di raccogliere ulteriori dati importanti per lo sviluppo.

LEGGI ANCHE -> Superbike, Redding critica il circuito di Most: “Non adatto al Mondiale”

SBK 2021, Bautista commenta la situazione Honda

Bautista dopo il round Superbike di Assen è stato interpellato sulle possibilità di finire sul podio nel 2021 ed è stato pessimista: «No – riporta Motorsport.comperché penso debbano unirsi diverse condizioni e non credo riusciremo a trovarle. Ci sono tanti piloti che lottano per il podio. È più complicato rispetto alla passata stagione, dato che il nostro rendimento è come quello del 2020 ma con più piloti in lotta».

Il pilota Honda non vede una CBR1000RR-R Fireblade da podio, se non in occasioni eccezionalmente fortunate. Conferma che non c’è stato il salto in avanti che immaginava in comparazione al Mondiale SBK 2020. Anche le limitazioni dei test influiscono: «Con le attuali regole del campionato – spiega – è difficile fare passi avanti. Possiamo fare solo piccoli step. A volte proviamo cose per fare un grosso passo avanti e finiamo per farne due indietro. Comunque abbiamo altre gare e lavoreremo per ottenere il massimo».

Alvaro non si arrende, ma al tempo stesso è realista e immagina una stagione abbastanza difficile. Il suo manager Simone Battistella sta dialogando con HRC per un possibile rinnovo di contratto, però è lecito chiedersi se rimanere in Honda sia la soluzione migliore. Vero che non ci sono grandi alternative. C’è chi lo vorrebbe in Ducati, ma lì sembrano decisi a confermare la coppia Redding-Rinaldi nel team ufficiale Aruba Racing.

Alvaro Bautista
Alvaro Bautista (foto Bonora Agency)