Superbike, Redding critica il circuito di Most: “Non adatto al Mondiale”

Redding non è sicuro che la pista di Most in Repubblica Ceca dia le necessarie garanzie in termini di sicurezza per ospitare il Mondiale Superbike.

Scott Redding
Scott Redding (Getty Images)

Archiviato il round di Assen, il Mondiale Superbike avrà un weekend di pausa prima di debuttare sul circuito di Most. Il campionato ha già corso in passato in Repubblica Ceca, ma a Brno.

La pista situata nel nord-est del Paese rappresenta una novità assoluta e dunque c’è curiosità di vedere a che tipo di gare assisteremo. I piloti non vedono l’ora di cimentarsi in un nuovo tracciato, anche se c’è qualcuno che ha dei dubbi sul fatto che sia sufficientemente sicuro per ospitare il WorldSBK.

LEGGI ANCHE -> Superbike o MotoGP? Jonathan Rea fa un annuncio sul futuro

SBK, Redding non convinto della pista di Most

Scott Redding, interpellato da Speedweek, si è detto un po’ critico sul circuito di Most e spiega le sue motivazioni: «Ci saranno belle gare, ci sono sezioni veloci e altre lente. Ho sempre imparato le piste molto velocemente, ma quella di Most non è adatta al Mondiale Superbike. Non è costruita per la nostra velocità e il nostro livello. Anche con la moto di serie penso di essere troppo veloce per questo tracciato. La chicane è stata introdotta perché ci sono stati tanti incidenti alla prima curva».

Il pilota del team Aruba Racing Ducati non si sente completamente al sicuro a correre in Repubblica Ceca: «Se dobbiamo andare lì per cinque anni, molto deve essere fatto per la sicurezza. Ho paura. A volte si presta attenzione alle cose solamente quando succede qualcosa di brutto. Bisogna esaminare bene quali circuiti sono sicuri e quali no. Spero che andrà tutto bene a Most».

Most Circuit
Circuito di Most (foto WorldSBK)