Ducati crede ancora nel titolo Superbike. Foti: “Non ci arrendiamo”

Il Mondiale Superbike 2021 può diventare un duello Yamaha-Kawasaki, ma Ducati non si sente ancora tagliata fuori e Foti spiega che ci credono.

Serafino Foti
Serafino Foti (foto WorldSBK.com)

Ducati rischia per un altro anno di rimanere senza titolo mondiale Superbike. Il digiuno è iniziato dopo il 2011, anno in cui fu Carlos Checa con il team Althea a riportare la corona iridata a Borgo Panigale.

In questo momento Toprak Razgatlioglu (Yamaha) e Jonathan Rea (Kawasaki) sono nelle prime due posizioni della classifica, rispettivamente con 183 e 181 punti. Il ducatista Scott Redding è terzo a quota 117. Ha perso molti punti nell’ultimo round a Donington Park e deve cercare di ridurre il gap nel prossimo che si disputerà ad Assen. Il suo compagno Michael Rinaldi è quinto a 94 punti, più in difficoltà ancora.

LEGGI ANCHE -> Jonathan Rea, esame superato: ha preso la patente per moto (VIDEO)

SBK 2021, Serafino Foti fa il punto sulla situazione Ducati

Serafino Foti in un’intervista al sito ufficiale WorldSBK.com ha fatto un bilancio della stagione Ducati: «Siamo qui per vincere il titolo, purtroppo abbiamo avuto un weekend sfortunato a Donington. Abbiamo avuto molti problemi. Bisogna analizzare tutti i dettagli e cercare di migliorare per il resto della stagione».

Redding ritiene che sia divenuto più complicato trovare il giusto setup della Panigale V4 R rispetto al 2020. Il team manager Aruba Racing Ducati risponde: «Rispetto all’anno scorso, i nostri competitor hanno fatto un grande step. Questa è una cosa importante. Certamente a volte abbiamo degli alti e bassi, non siamo consistenti. Bisogna capire. Vogliamo stare al top sempre, questo è il nostro obiettivo».

Si passa poi a parlare di Rinaldi e delle aspettative nei suoi riguardi: «Ha avuto un inizio difficile ad Aragon, l’aspettativa era molto alta dopo quello che aveva fatto lo scorso anno. Da Estoril ha avuto un buon feeling con la moto. A Misano ha avuto un weekend incredibile. A Donington è stato difficile, invece. Mi aspetto che stia in top 5 nel resto della stagione».

Anche se c’è distanza rispetto alla vetta della classifica Superbike, Foti è chiaro nel dire che in Ducati non si vogliono assolutamente arrendere: «Vogliamo provare a vincere campionato. Abbiamo tante persone che fanno un grande lavoro e spingono sempre al 100% per l’obiettivo. Non ci arrendiamo, il nostro approccio è questo. Non è finita. Il gap è abbastanza grande, però il campionato non è concluso. Dobbiamo spingere duramente per il resto della stagione e vedere come andrà».

Per quanto riguarda la line-up piloti del 2022, ancora nessun movimento concreto da parte del team: «È un po’ presto – afferma Foti – ne parleremo più avanti».