Petronas voleva Razgatlioglu in MotoGP: Sofuoglu spiega la scelta SBK

Sofuoglu commenta il rinnovo di contratto di Razgatlioglu con Yamaha per correre ancora nel Mondiale Superbike. Proposte MotoGP non mancavano.

Razgatlioglu Sofuoglu Kenan
Toprak Razgatlioglu e Kenan Sofuoglu (foto Instagram)

Fino al 2023 vedremo ancora Toprak Razgatlioglu nel Mondiale Superbike con la Yamaha. Nonostante i rumors su un possibile passaggio in MotoGP con il team Petronas, ha deciso di rimanere dov’è.

Non sono molti quelli che avrebbero fatto la sua stessa scelta. Eppure il pilota turco ha preferito continuare la sua carriera in SBK e rinviare un eventuale approdo nella classe regina del Motomondiale. Solo il tempo dirà se avrà fatto bene o meno.

LEGGI ANCHE -> Superbike Donington, classifica Prove Libere: Gerloff straccia tutti

SBK, Sofuoglu commenta il rinnovo di Razgatlioglu

Kenan Sofuoglu, mentore e manager di Razgatlioglu, al sito ufficiale WorldSBK.com ha parlato così del mancato approdo del suo assistito in MotoGP: «Già dopo il secondo round alcuni team MotoGP hanno mostrato interesse per Toprak. Il nostro piano da quando è entrato nella FIM Europe Superstock 1000 Cup era di renderlo il primo campione del mondo turco e vogliamo raggiungere questo obiettivo. Forse quest’anno è possibile. Non abbiamo mai sognato che diventasse un pilota MotoGP. Il suo stile di guida si adatta bene al WorldSBK e per questo il nostro obiettivo è rimanerci».

Sofuoglu conferma che il team Petronas Yamaha si era fatto avanti concretamente: «Ci sono state un paio di squadre che hanno mostrato grande interesse. Abbiamo parlato alcune volte con Petronas Yamaha e loro vogliono ancora Toprak, ma sanno che la nostra prima scelta è la Superbike e la rispettano. Vogliamo restare qui altri due anni e poi, se sarà così forte e campione del mondo, allora la MotoGP potrebbe essere interessante».

L’ex pilota ha svelato che anche altre squadre del paddock SBK hanno provato a ingaggiare Razgatlioglu: «Non solo Yamaha, pure altri team si sono interessati. Credo che ogni squadra lo volesse per battere Rea e Kawasaki. C’era chi lo voleva vedere in Ducati, che è molto forte nel WorldSBK. Lui sta facendo bene con Yamaha, è contento di restare in questa grande famiglia e nei prossimi anni può diventare campione».

Razgatlioglu Sofuoglu
Toprak Razgatlioglu e Kenan Sofuoglu (foto WorldSBK)