Alex Marquez rivela i problemi della sua Honda RC213V

Alex Marquez chiude 14° il Gran Premio di Assen. Il pilota del team LCR Honda svela i principali problemi della RC213V.

Alex Marquez sul circuito di Assen (getty images)

Alex Marquez ha guidato ad Assen per la prima volta con la sua Honda RC213V e ha tagliato il traguardo al 14° posto racimolando altri due punti in classifica. Non quanto basta per essere soddisfatti al termine di questa prima parte di Mondiale.

Il weekend è stato troppo difficile per il minore dei fratelli Marquez: “Sono triste perché mi sono tormentato molto e non mi sono goduto la gara. Se non hai il controllo della moto e non è stabile, è molto difficile. Abbiamo apportato alcune modifiche nel warm up, che col senno di poi forse non sarebbe stata la soluzione migliore, ma domenica mattina mi sono sentito un po’ meglio”. Per Alex si tratta della quinta zona punti conquistata in questa sua seconda stagione in classe regina.

I problemi con la Honda restano ancora irrisolti e i tecnici HRC avranno tutta la pausa estiva per provare a rimediare. “Conosciamo le nostre difficoltà. Riguarda il freno motore e il livello di aderenza sulla ruota posteriore. Stiamo facendo piccoli passi avanti e credo in Honda quando dice che continueremo a fare passi da gigante”. Il circuito di Assen non è certo il miglior tracciato per il prototipo dell’Ala dorata, ma restano i ritardi tecnici di fondo. “Forse Assen non è il percorso migliore per la nostra moto. Ora c’è la pausa estiva e sarà bene per me e la squadra per riposare, ricaricare le batterie e pensare a un piano per migliorare nella seconda parte della stagione. Saremo pronti”.

Leggi anche -> Enea Bastianini: le difficoltà di Assen e il bilancio di metà stagione

Alex Marquez
Alex Marquez (getty images)