Valentino Rossi felice a Barcellona: lancia una frecciata ai detrattori

Valentino Rossi ha buone sensazioni a Barcellona, sente di essere abbastanza competitivo. Bisognerà vedere in gara che tipo di passo avrà.

Rossi Valentino
Valentino Rossi (Getty Images)

Scatterà undicesimo Valentino Rossi nella gara MotoGP di Barcellona. Dopo aver ottenuto l’accesso diretto alla Q2 delle Qualifiche, il pilota pesarese non è riuscito a ottenere un piazzamento migliore.

Sicuramente gli può aver tolto un po’ di fiducia la caduta a inizio sessione. Infatti, in curva 4 è scivolato ed è dovuto ripartire con la seconda moto. Può capitare che le sensazioni siano diverse e condizionino il rendimento. Ad ogni modo, adesso dovrà focalizzarsi sulla gara e magari trovare qualcosa nel warmup per migliorare il ritmo.

LEGGI ANCHE -> MotoGP Catalunya, Qualifiche: Quartararo infila la quinta pole di fila

MotoGP Barcellona, Valentino Rossi commenta le Qualifiche

Rossi al termine delle Qualifiche MotoGP in Catalogna si è detto abbastanza soddisfatto della sua situazione tecnica: «Da questa mattina abbiamo fatto delle modifiche alla moto ed è andata meglio. Ho avuto maggiore feeling in ingresso curva e nelle staccate dalla FP3, così ho migliorato il passo. Sono riuscito ad accedere direttamente alla Q2 e la FP4 è stata buona. Ho provato le gomme hard e abbiamo effettuato un ulteriore step con la moto. Sono contento delle sensazioni di oggi, mi sono divertito».

In ottica gara c’è sempre l’incognita delle gomme da montare: «Bisogna capire il meteo. Speriamo rimanga asciutto e poi decideremo se utilizzare la media oppure la dura. Il calo del pneumatico è un problema per tutti, serve fare la scelta giusta. Ho il potenziale per fare una buona gara».

Valentino dà anche una risposta ai critici che ieri lo avevano riempito di commenti negativi per il suo piazzamento negativo dopo FP1 e FP2: «Venerdì avevamo preso una stradata sbagliata. È una cosa che può succedere a tutti i piloti, ma quando capita a me dicono “Rossi è vecchio, deve ritirarsi”. Sono soddisfatto del clima nel box, non c’è pressione ma supporto. Capiscono la difficoltà della mia sfida e c’è tristezza se le cose vanno male come venerdì».