MotoGP, Danilo Petrucci-KTM: novità in arrivo a Jerez

Danilo Petrucci necessita di modifiche al setting della sua KTM RC16 a causa del peso e dell’altezza oltre la media. A Jerez in arrivo aggiornamenti.

Danilo Petrucci
Danilo Petrucci (getty images)

Danilo Petrucci ha raccolto i primi punti in classifica a Portimao, ma regna ancora insoddisfazione ai box del pilota ternano. Nel prossimo appuntamento di Jerez KTM porterà degli aggiornamenti per modificare il set-up della sua RC16 e cercare di migliorare il feeling con le gomme, dal momento che il ternano ha un’altezza superiore ai colleghi di marca e quindi richiede modifiche al telaio.

Nulla di allarmante per Petrux, visto che l’alfiere d punta Miguel Oliveira di punti ne ha racimolati appena 4 in tre gare. Un chiaro sintomo che la casa austriaca ha ancora molto lavoro da fare, con il nuovo arrivato che ancora non riesce a sfruttare quel plus di potenza che dovrebbero garantire le gomme nuove. Sul ritmo gara non è male, ma nelle qualifiche stenta a trovare la prestazione. “Dopo la gara in Portogallo abbiamo visto dai dati che Danilo guida una moto completamente diversa da tutti i nostri ragazzi a causa del suo peso corporeo”, ha spiegato Pit Beirer a Speedweek.com. “Ha un passo più lungo e una sospensione più dura, perché ovviamente è più pesante e più alto”.

Modifiche in arrivo per Petrux

Nel GP di Jerez al box del numero #9 si lavorerà per migliorare il setting della sua KTM RC16 insieme al capotecnico Sergio Verbena. Ricordiamo che l’ex pilota Ducati ha una statura di 181 cm e un peso corporeo di 81 kg. “Dobbiamo offrire a Danilo una base migliore. Non si sente ancora a suo agio sulla KTM. Certo, avrà bisogno di una moto più rigida degli altri nostri piloti MotoGP. Questo ovviamente gli dà un trasferimento del peso completamente diverso durante l’accelerazione e la frenata – ha aggiunto Pit Beirer -. Quindi gli porteremo alcune parti nuove a Jerez, con l’aiuto delle quali dovrebbe sentire un miglioramento. Il ragazzo ovviamente non si sente ancora a suo agio sulla nostra moto. Dobbiamo aiutarlo”.

Con il sesto posto assoluto nel 2019 e due vittorie al Mugello 2019 e Le Mans 2020, Danilo Petrucci ha dimostrato in Ducati di potersela giocare ai vertici. L’obiettivo per il pilota e il team di Mattighofen è non fallire in questo progetto.

LEGGI ANCHE —> Valentino Rossi spiega perché non si ritira: “Il mio pensiero è semplice”

Danilo Petrucci
Danilo Petrucci (getty images)