Marc Marquez torna a Portimao? Un primo indizio viene dalla MotoGP

La MotoGP lancia una comunicazione ufficiale in cui compare il nome di Marc Marquez: segno che lo rivedremo in pista a Portimao?

Marc Marquez
Marc Marquez (Foto Repsol Honda Team/Red Bull)

Potrebbe essere davvero vicino il ritorno di Marc Marquez in MotoGP. Pare infatti che il Cabroncito sarà in grado di presentarsi al via già del prossimo Gran Premio del Portogallo, che si correrà il prossimo 18 aprile.

Sono solo due gli ostacoli che, a questo punto, l’otto volte campione del mondo deve superare per poter riprendere il suo posto in sella alla Honda. Il primo è fissato per il prossimo 12 aprile: la visita di controllo, all’ospedale Ruben Internacional di Madrid, davanti ai chirurghi che lo hanno operato, Samuel Antuna e Ignacio Roger de Ona.

Marquez, due visite per rientrare in sella

In quell’occasione i due medici, che già alla vigilia del Gran Premio inaugurale della stagione a Losail avevano bocciato il suo rientro come troppo prematuro, valuteranno lo stato del suo recupero fisico e stavolta potrebbero concedergli il tanto agognato semaforo verde per correre.

Se anche i professori, che fino ad oggi si sono rivelati giustamente prudenti per non compromettere la forma del catalano, saranno convinti di dargli il loro nulla osta, allora Marquez avrebbe solo un altro scoglio da passare: la visita obbligatoria con il responsabile medico della MotoGP, il dottor Angel Charte, fissata per giovedì 15 proprio sul circuito di Portimao.

La MotoGP lo convoca a Portimao

Già, perché Marc è stato convocato a questo appuntamento, obbligatorio per tutti i piloti reduci da un infortunio o da un’operazione chirurgica. La comunicazione formale è arrivata attraverso una email inviata dall’Irta, l’associazione delle squadre, nella quale compare appunto il nome del portacolori Honda.

Un segnale che potrebbe essere interpretato come una conferma che il ritorno di Marquez sia in effetti sempre più vicino. Insieme a lui, a tale visita si dovranno sottoporre anche Jack Miller e Iker Lecuona, operati entrambi martedì per la sindrome compartimentale all’avambraccio. Anche la MotoGP, dunque, è pronta a riabbracciare il suo fuoriclasse. Sempre che risulti davvero idoneo: per saperlo dovremo attendere ancora qualche giorno.

LEGGI ANCHE —> Marquez, il ritorno in pista è sempre più vicino: ora c’è anche una data

Marc Marquez e Pol Espargaro nelle foto di presentazione della Honda
Marc Marquez e Pol Espargaro nelle foto di presentazione della Honda (Foto Repsol Honda Team / Red Bull)