Oncu, come sta il miracolato pilota dopo il terribile incidente stradale

Se l’è cavata con qualche ferita al braccio destro Can Oncu, pilota di Supersport vittima di un brutto incidente stradale in Turchia

Can Oncu a fianco del furgone incidentato
Can Oncu a fianco del furgone incidentato (Foto Instagram/Can Oncu)

A vedere come è ridotto il furgone sul quale viaggiava verrebbe davvero da pensare al peggio. Le immagini, pubblicate da lui stesso sul proprio profilo ufficiale di Instagram, mostrano il van dalle lamiere letteralmente accartocciate, dopo il tremendo impatto con un tir che procedeva in direzione opposta.

Leggi anche —> Terribile incidente stradale: pilota motociclistico vivo per miracolo

Invece Can Oncu se l’è cavata praticamente senza un graffio, e così anche suo fratello gemello Denis (anch’egli centauro, ma in Moto3) e il guidatore del van, che si trovavano tutti sui sedili anteriori, mentre stavano raggiungendo la pista di allenamento del cinque volte iridato loro connazionale Kenan Sofuoglu. Nessuno dei tre ha riportato conseguenze fisiche gravi. Solo il pilota di Supersport si è ferito il braccio destro, ma una volta curato è stato dimesso dall’ospedale solo poche ore dopo, ed ha quindi finalmente raggiunto la casa di Sofuoglu, dove trascorrerà un paio di settimane riprendendosi dallo shock dello schianto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Can Alexander Öncü (@canoncu61)

Praticamente un miracolo, come lo definisce lo stesso team Kawasaki Puccetti Racing, la squadra in cui milita Oncu. “Sono stato informato da Kenan immediatamente dopo l’incidente”, racconta il team principal Manuel Puccetti, “e qualche ora più tardi ho parlato con Can e l’ho visto in video chiamata. Si è trattato di un vero miracolo. Il nostro pilota ora è calmo, ma ovviamente scosso dall’accaduto. Sono riuscito a strappargli un sorriso dicendogli che è come se oggi avesse vinto un campionato del mondo, e da aprile cercheremo di aiutarlo a vincerne un altro”.

Il suo stesso boss è incredulo dall’esito positivo di questo tremendo botto: “È pazzesco che nessuno si sia fatto male. Il furgone è stato distrutto nell’impatto con un tir che viaggiava in direzione contraria, ma che ha invaso la corsia in cui stavano viaggiando i due fratelli e il loro amico. Un brutto episodio che, fortunatamente, si risolverà con appena qualche settimana di convalescenza”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Kawasaki Puccetti Racing (@puccettiracing)

Can Oncu con il fratello Denis e il loro amico a casa di Kenan Sofuoglu
Can Oncu con il fratello Denis e il loro amico a casa di Kenan Sofuoglu (Foto Instagram/Kawasaki Puccetti Racing)