Ferrari, verrà copiata la Red Bull nel 2025: segnale in vista dell’arrivo di Newey?

La Ferrari ha in serbo una rivoluzione sulla monoposto 2025, quella che sarà la prima Rossa di Lewis Hamilton. Ecco cosa accadrà.

Il Gran Premio di Monaco ha regalato alla Ferrari SF-24 la seconda vittoria stagionale in otto gare, la prima dopo l’importante pacchetto di aggiornamenti portato ad Imola. Charles Leclerc si è portato a -31 punti da Max Verstappen, con il Cavallino che, tra i costruttori, paga solamente 24 lunghezze dalla Red Bull. In altri tempi, si sarebbe suonata la grancassa per festeggiare una situazione di classifica di questo tipo, soprattutto viste quelle che erano le premesse di inizio stagione.

Ferrari copia Red Bull sospensione Newey
Ferrari con Charles Leclerc in azione a Monte-Carlo (LaPresse) – Tuttomotoriweb.it

Tuttavia, sotto la gestione di Frederic Vasseur le cose sono cambiate, con un’etica del lavoro e della dedizione che non si vedeva, a questi livelli, dai tempi di Jean Todt e dei gloriosi successi di Michael Schumacher. La Ferrari sta svolgendo un lavoro eccezionale, ma oltre a concentrarsi sullo sviluppo di quest’auto, sono già partiti i lavori su quella del 2025, che potrebbe riprendere un concetto della Red Bull. Vediamo cosa hanno in serbo a Maranello. Che mazzata di Leclerc a Verstappen.

Ferrari, sospensione anteriore pull-rod nel 2025

I progetti per le auto della stagione successiva partono molto presto, e spesso, quando non c’è un cambiamento regolamentare e la base di partenza è buon, si tende a sviluppare il concetto messo in pista e non a rivoluzionarlo. Tuttavia, secondo quanto riportato da “Motorsport.com“, la Ferrari starebbe pensando di introdurre lo schema pull-rod all’anteriore, riprendendo l’idea della Red Bull, che è sempre stata presente da inizio 2022.

Red Bull sospensione pull-rod
Red Bull con Max Verstappen in azione (LaPresse) – Tuttomotoriweb.it

Il team di Milton Keynes, così come la McLaren, ha affrontato questo ciclo tecnico optando sempre per questo schema, e c’è da dire che visti i risultati, hanno avuto ragione da vendere. Anche la crescita del team di Woking testimonia la bontà della soluzione, anche se non è solo questo la causa delle loro performance. Lo studio della Rossa 2025 è stato avviato, come dichiarato da Frederic Vasseur, ed uno degli obiettivi è proprio quello di rivoluzionare la sospensione anteriore. La prima Ferrari di Lewis Hamilton.

Che dietro a questa soluzione, ancora tutta da confermare, ci sia un messaggio, o anche lo zampino, di Adrian Newey? L’idea di puntare sul pull-rod a partire dal 2022 in Red Bull sua e del direttore tecnico Pierre Waché, ed è probabile che ora, anche a Maranello abbiano compreso la bontà di questo schema. Secondo quanto emerso, i tecnici del Cavallino avrebbero chiaro che questo nuovo concetto potrebbe portare al massimo sfruttamento delle monoposto ad effetto suolo. Vedremo se alle indiscrezioni seguiranno i fatti.

Impostazioni privacy