Superare il limite di velocità diventerà “fastidioso”: in arrivo un nuovo dispositivo sulle auto

L’industria si appresta ad una rivoluzione per quanto concerne il mondo delle auto. Ecco tutto quanto c’è da sapere sul tema.

La materia inerente la sicurezza sulle strade è sempre oggetto di modifiche che possano far dormire sogni tranquilli ai pedoni e agli altri protagonisti. L’obiettivo è quello di ridurre al minimo gli incidenti e le morti. Per farlo le istituzioni stanno facendo appello a tecnologie che, inserite nell’abitacolo, rappresentino nuove soluzioni a salvaguardia del rispetto delle leggi del Codice della Strada.

Superare il limite di velocità diventerà "fastidioso": in arrivo un nuovo dispositivo sulle auto
Nuovo dispositivo sull’eccesso di velocità – Tuttomotoriweb.it

Le auto in California potrebbero avere un sistema che, in caso di superamento della velocità, certifichi la trasgressione con un segnale acustico. Il Senato dello Stato americano ha approvato una nuova legislazione che determina che tutti i mezzi venduti o prodotti in California siano dotati di limitatori di velocità passivi a partire dal 2027. Metà di tutti i nuovi veicoli devono disporre della tecnologia entro il 2029 prima che tutte le auto debbano averla a partire dal 2032. Ci sarebbe una sola eccezione legata ai veicoli di emergenza.

Il sistema passivo suonerebbe nell’abitacolo appena il conducente andasse oltre il limite di velocità di 10 miglia all’ora (circa 16 km/h) dando avvisi acustici e visivi per rallentare. Il National Transportation Safety Board degli Stati Uniti ha raccomandato alla National Highway Traffic Safety Administration di provvedere con l’introduzione della tecnologia ISA (Intelligent Speed ​​Assistant). Deve ancora passare un voto nell’Assemblea della California sull’eccesso di velocità prima che si trasformi in legge. Entro il 31 agosto la California potrebbe stravolgere le proprie certezze future.

Obiettivo riduzione incidenti stradali

Un terzo delle morti stradali in California tra il 2017 e il 2021 sono stati determinati da un eccesso di velocità. La tecnologia ISA non rappresenterebbe una novità assoluta, dato che venne presentato già all’inizio degli anni ’80 in Francia. I sistemi attivi limitano fisicamente la velocità del mezzo non permettendo il superamento della velocità. “Queste morti sono prevenibili“, ha spiegato in una nota il promotore del disegno di legge, Scott Wiener, come riportato su Motor1.com.

Riduzione incidenti in strada
Velocità massima, cambia tutto – Tuttomotoriweb.it

Le scelte politiche hanno determinato che la velocità massima fosse superabile, ma va ricordato che un incidente fatale potrebbe avvenire, ugualmente, anche a velocità moderate. La legge della California, SB 961, ricorda una legge che entrerà in vigore quest’anno nell’Unione Europea. I limitatori passivi che avvisano il conducente in modo acustico e visivo rappresenteranno una abitudine a cui dovremmo adeguarci nel rispetto del Cds.

Impostazioni privacy