Bagnaia racconta la grande paura, poi scatta l’accusa al circuito

Pecco Bagnaia ha preso parte alla conferenza stampa di Misano, dove correrà dopo lo scampato pericolo. Ecco le sue parole.

Il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini segnerà l’immediato ritorno in pista di Pecco Bagnaia, che a pochi giorni dall’incidente di Barcellona che sarebbe potuto costargli la vita è pronto per gareggiare. Il campione del mondo ha vinto due volte a Misano, e vuole fare bene.

Bagnaia e le sue prime parole a Misano
Bagnaia in conferenza stampa (LaPresse) – Tuttomotoriweb.it

Nella giornata di oggi, Bagnaia è stato dichiarato fit alle visite mediche, e ciò significa che i dottori ufficiali della MotoGP gli hanno dato l’ok per prendere parte alla gara di casa. Dunque, Misano potrà accogliere il proprio campione, con tanti fan attesi sulle tribune per dargli il giusto sostegno dopo giornate difficili.

Bagnaia, ecco le sue parole in conferenza stampa

Ecco le parole di Pecco Bagnaia in conferenza stampa: “Sono molto contento di essere qui e sono grato per il duro lavoro fatto in termini di sicurezza. Per l’evoluzione che stiamo avendo è davvero un lavoro strepitoso. Questo è il mio GP di casa ed è molto importante essere qui, lunedì non è stata una giornata facile ma ho lavorato duramente con lo staff per farcela. Sono fiero di loro“.

Pecco Bagnaia torna a correre
Pecco Bagnaia in azione a Barcellona (ANSA) – Tuttomotoriweb.it

Il campione del mondo ha descritto il suo recupero ed i problemi fisici causati dalla caduta: “Continuerò per tutto il week-end con la terapia e penso che ogni giorno starò meglio, prima sono salito in moto e mi sono sentito bene. Che problemi ho di preciso? Un problema al sedere che di sicuro non aiuterà, ma soprattutto sul ginocchio destro, ho un grande ematoma al ginocchio che scende fino al piede, sarà un problema muovere la gamba“.

Pecco ha sottolineato come non si sia ancora arrivati ad una conclusione sulla causa del crash: “Cosa ha causato l’incidente? Sentivo già dal giro di formazione che nella ruota posteriore non c’era grip, sono scivolato quasi tre volte prima di partire in varie curve e non stavo spingendo. Alla prima curva ho perso aderenza, e poi appena ho aperto il gas ho perso il posteriore. L’aspetto elettronico non presentava errori, ed ora dobbiamo analizzare tutto, ma è stato uno strano incidente“.

Bagnaia ha poi parlato delle sue sensazioni in vista della corsa: “Dovrò vedere che sensazioni avrò appena scendero in pista, questa è la mia gara di casa ed i fan danno una grande energia. Vediamo come andrò, conosco questo tracciato alla perfezione. Cosa mi aspetto dalle analisi su quanto accaduto anche dalla Michelin? Ci può volere diverso tempo, non so se il team ha già parlato con loro, io sto chiedendo una risposta da parte loro, vorrei capire perché la moto è apparsa così scivolosa sin da subito

Pecco ha poi messo sotto accusa la pista spagnola, dove, a suo parere, non ci sono più le condizioni di sicurezza per correre: “Per me non si può correre più a Barcellona, non c’è per niente grip e l’asfalto è un disastro, questo è stato un altro dei motivi per cui sono caduto

Impostazioni privacy