Dove vive ora Marc Marquez? Rimarrete decisamente stupiti

L’otto volte campione del mondo, Marc Marquez, ha deciso di cambiare residenza. Svizzera o Andorra? Il centauro della Honda ha scelto una metropoli.

Marc Marquez tornerà a dettare legge in MotoGP o dovrà accontentarsi solo di qualche sporadica vittoria? E’ questa la domanda che si pongono gli appassionati di motociclismo in vista dell’attesissima stagione 2023. L’otto volte campione del mondo, nelle ultime tre stagioni, è stato costretto ad un impegno part time, dovendo operarsi per risolvere i guai all’omero destro.

Marc Marquez (Ansa Foto)
Marc Marquez (Ansa Foto)

La caduta di Jerez de la Frontera del 2020 ha condizionato la carriera del Cabroncito. A seguito dello schianto e della rottura della spalla destra il campione della Honda è stato costretto ai box per tutto il 2020. L’infortunio al braccio destro era stato sottovalutato in un primo tempo dal personale medico che aveva subito operato il ragazzo, riportandolo in pista troppo presto. La rottura della placca che fissava l’omero determinò un periodo di stop ancora più lungo. Nel 2021, dopo aver saltato i primi Gran Premi del campionato, il numero 93 riuscì a vincere 3 gare su 3 circuiti a lui favorevoli.

Nel frattempo la concorrenza si era fatta, però, molto più agguerrita rispetto agli anni in cui il rider della Honda dominava incontrastato. In assenza di re Marquez in MotoGP si sono succeduti al trono 3 diversi campioni del mondo. Nel 2020 la spuntò Joan Mir in sella alla Suzuki, grazie ad un solo trionfo, nel 2021 dominò Fabio Quartararo su Yamaha, mentre nella passata stagione a fare la voce grossa è stato Francesco Bagnaia. Il torinese ha sfatato il tabù Stoner, entrando nella storia del motociclismo italiano. La Ducati, nella classifica costruttori, è diventata l’assoluta regina.

Da tre stagioni, infatti, la casa di Borgo Panigale festeggia titoli costruttori a ripetizione. Marc Marquez ha subito anche gravi pregiudizi dal problema di visione doppia, nato a seguito di un incidente sulla moto da cross in un test privato in Spagna. Il centauro di Cervera, come molti suoi colleghi, si diletta anche sullo sterrato, ma i rischi sono sempre dietro l’angolo. Il riacutizzarsi della visione doppia è avvenuto anche nel 2022 dopo uno schianto nel warm-up del Gran Premio di Indonesia. Dopo aver saltato due gare Marquez è tornato in sella alla Honda RC213V, ma non ha trovato il feeling migliore con il bolide giapponese.

A metà stagione MM93 ha deciso di ricoverarsi in una clinica specializzata negli Stati Uniti, per la quarta operazione alla spalla destra, considerato il gap in classifica dal leader Fabio Quartararo. Una volta tornato in pista in occasione della tappa di Aragon il campione della Honda non è riuscito a trarre il massimo potenziale, se non nella tappa di Phillip Island. In quell’occasione lo spagnolo è stato in grado di arrivare in seconda posizione, battagliando sino alle ultime curve con l’attuale rider della Honda, ex Suzuki, Alex Rins.

Il cambio di vita di Marc Marquez

Il 2022 per il talento catalano è stato un anno da incubo. Nella prossima stagione si augura di mettere le mani su di una moto più competitiva per poter battagliare con Ducati e Yamaha per la conquista della sua nona corona iridata. Negli ultimi mesi il #93 ha preso una serie di decisioni importanti, in rottura con una tradizione che da sempre lo ha visto legato con il suo manager Emilio Alzamora.

Marc Marquez, infatti, ha annunciato il nome del suo nuovo manager, Jaime Martinez Recasens. Quest’ultimo, da 12 anni nel mondo Motorsport Red Bull, gestirà la carriera dei due fratelli Marquez. Le operazioni commerciali e i contratti legati al marketing di Marc e Alex saranno un affare dello spagnolo. L’otto volte iridato, inoltre, ha deciso di lasciare Cervera, sua città nativa in Catalogna, per trasferirsi nella capitale iberica. Brivio, che bordata a Honda e Yamaha: volano parole pesanti. MotoGP, Marquez nel mirino: Bradl mette ansia alla Honda.

Marc, infatti, dallo scorso anno vive a Madrid dove sono presenti i migliori centri specializzati di Spagna per le riabilitazioni post infortuni. Il centauro della Honda ha dichiarato di sentirsi a proprio agio a Madrid, città che ha dato i natali anche al pilota della Ferrari Carlos Sainz. Avrebbe potuto anche trasferirsi in Svizzera, come Jorge Lorenzo, ma ha scelto di rimanere nella sua Spagna. Marc Marquez ha spostato la sua residenza nella capitale. A Cervera il centauro era nato e cresciuto, ma ha preferito allontanarsi dal paese della Catalogna anche per motivi di salute.

Marc, infatti, ha cambiato casa per stare vicino allo specialista che lo ha seguito nella delicata fase post intervento alla spalla destra. Si tratta dello stesso medico che da anni si prende cura anche di Rafael Nadal. Il suo nome è Angel Ruiz Cotorro ed è un luminare nella cura degli arti. Nel caso avesse bisogno di una consulenza il campione sa già a chi rivolgersi nella metropoli spagnola. Si spera che non avrà più bisogno di altre operazioni e potrà godersi Madrid.