Marquez a caccia un record: ecco quale può cadere nel 2023

Marc Marquez ha intenzione di vivere una stagione del tutto diversa rispetto alle ultime molto complicate e vuole giungere a un record.

Entrare nella leggenda e nel mito dello sport è sempre stato l’obbiettivo di alcuni grandi campioni, con Marc Marquez che ha sempre dimostrato nella propria carriera di poter superare ogni limite e ora si trova prossimo alla realizzazione di una serie di primati unici nel proprio genere.

Marc Marquez (ANSA)
Marc Marquez (ANSA)

Sicuramente il nuovo decennio non è iniziato nel miglior modo possibile per Marc Marquez, con il fenomeno spagnolo che ha dovuto in diverse occasioni alzare bandiera bianca a causa dei puoi problemi alla spalla.

Il grave infortunio di Jerez nel 2020, alla prima gara del Mondiale, non è mai stato realmente superato e anche nel 2022 ha dovuto saltare diversi Gran Premi che lo hanno limitato e non gli stanno dando modo di poter raggiungere altri grandi record.

Uno di quelli sicuramente che è entrato nel suo mirino è quello dei podi assoluti in MotoGP, con il 2022 che lo ha visto entrare tra i primi tre solamente in una circostanza e ovviamente questo non è la sua speranza per il prossimo anno.

In Australia ha avuto comunque l’opportunità di poter evitare un clamoroso record negativo e soprattutto ha potuto entrare così in quella categoria davvero molto ristretta di fenomeni che sono stati in grado di arrivare alla terza cifra per quanto riguarda il numero dei podi.

Dunque Marc è arrivato a quota 100 diventando il quarto pilota nella storia della MotoGP a toccare un così importante traguardo, ma siccome la sua carriera è ancora molto lunga non vede l’ora di poter raggiungere il numero uno di tutti: Valentino Rossi.

Il fenomeno marchigiano è colui che ampiamente ha dimostrato nel corso della propria carriera di essere di un livello decisamente superiore rispetto alla concorrenza, con l’unico grande rammarico che è stato quello di fermarsi a un passo dai 200 podi.

In MotoGP infatti ha totalizzato 176 podi, ma siccome il Dottore è della vecchia generazione ha avuto modo di poter correre anche nella sua antenata, ovvero la Classe 500, e a questo numero vanno aggiunti così i 23 podi di quella categoria.

Il totale arriva così a un beffardo 199, ma che permette a tutti gli effetti di eleggerlo come il più grande di sempre in questa categoria.

Se dovessimo tenere in considerazione tutte le classi nelle quali ha corso Valentino Rossi, allora ecco che verrebbero aggiunti anche i 15 podi nella 125 e i 21 nella 250, per il clamoroso totale di 235.

Al secondo posto nella classifica di tutti i tempi sventola ancora il Tricolore con il leggendario Giacomo Agostini e i suoi 159 podi, anche se sono stati distribuiti tra i 71 della classe 350 e gli 88 della 500.

Naturalmente ci vorranno ancora tantissimi anni per poter far sì che Marquez possa in qualche modo pensare di poter raggiungere il fenomeno italiano in vetta a questa particolare classifica, e aver perso di fatto tre anni non lo ha aiutato, ma per il 2023 ha già in mente qualche sorpasso.

Marquez alla caccia di Valentino Rossi: intanto vuole essere il numero 1 in Spagna

Nella classifica generale Marquez si trova al quinto posto, con il totale che per lui tocca quota 139, dandogli modo di essere a tredici lunghezze dal quarto e a quattordici dal terzo di tutti i tempi ed entrambi sono due connazionali.

Stiamo parlando di Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa, con il tre volte campione del mondo che ha due podi in più in MotoGP, 114 contro 112, ma che nel totale paga dazio per 153 a 152, ma vedendo gli anni di carriera del ragazzo della Honda è molto probabile che entrambi verranno superati.

Difficile poter stabilire quando e soprattutto quest’anno sembra essere una vera e propria missione impossibile, soprattutto perché la Honda dai primi test non ha dato ancora i risultati sperati.

Marquez ha già comunque dimostrato di avere un record forse imbattibile, ovvero la straordinaria superiorità in qualifica, con l’obbiettivo che è di toccare la 100esima Pole nel 2023.

Attualmente si trova a 91, ventuno in più del secondo classificato in questa particolare graduatoria, ovvero Jorge Lorenzo, ma ora ha voglia di dimostrare ancora di più di essere un fenomeno anche in gara.

l record di Valentino Rossi è ancora inavvicinabile, ma sono ancora tantissime le stagioni nelle quali potremo goderci il mito assoluto di Marquez e dunque la possibilità di entrare nella storia non mancano di certo.