MotoGP, Bagnaia adocchia un nuovo rivale per il 2023: nome a sorpresa

Pecco Bagnaia dovrà difendere il titolo mondiale della MotoGP nel 2023, e prima della stagione ha parlato di un nuovo avversario.

L’attesa per la partenza della nuova stagione della MotoGP cresce di giorno in giorno, e siamo sicuri che ci troveremo davanti ad un campionato ancor più esaltante di quello concluso un mese e mezzo fa. Il grande favorito è senza dubbio Pecco Bagnaia, forte di una Ducati stellare e del titolo di campione del mondo già conquistato.

MotoGP Pecco Bagnaia (LaPresse)
MotoGP Pecco Bagnaia parla di un nuovo avversario per il futuro (LaPresse)

Questo è un fattore che non va sottovalutato, dal momento che vincere un titolo permette di guadagnare delle nuove consapevolezze e di acquisire una gran fiducia in sé stessi. L’esempio lampante che ci viene in mente è quello di Max Verstappen in F1, che dopo aver battuto Lewis Hamilton lo scorso anno è divenuto una macchina da guerra, incapace di commettere errori ed in grado di portare sempre a casa il massimo del risultato.

Bagnaia non avrà vita facile, questo è sicuro, ed il primo problema potrebbe venire proprio dal suo box. Accanto al rider torinese ci sarà un’altra promessa della MotoGP, vale a dire Enea Bastianini. Il “Bestia” si è preso quattro vittorie sulla Ducati dell’anno precedente gestita dal Gresini Racing, e da lui ci si attende molto al primo anno nel team factory.

Ovviamente, le prime gare potrebbero non essere troppo facili per il rider riminese, che dovrà adattarsi alle metodologie di lavoro di una squadra ufficiale, pur sempre differenti da quelle di una privata. Non abbiamo dubbi sul fatto che farà bene, ma la Ducati non può dormire sonni troppo tranquilli, visto che tutti si attendono un risveglio da parte della concorrenza, soprattutto dai giapponesi.

Honda e Yamaha sono state in vacanza nel 2022, con la casa di Iwata che ha ottenuto tre vittorie grazie al talento di Fabio Quartararo, tutte nella prima parte di stagione. Da metà giugno in poi, il team gestito da Lin Jarvis ha visto il podio soltanto una volta, con il terzo posto ottenuto dal campione del mondo in quel di Sepang.

Per Alberto Puig e compagni è andata molto peggio, visto che l’ultima vittoria risale a Misano 2021 con Marc Marquez, con la stagione appena conclusa che ha visto la conquista di soli due podi dopo un inverno molto promettente visti i risultati dei test. La Honda è entrata in crisi nera, e ci sarà bisogno di un duro lavoro per poter pensare di colmare il gap dalla Ducati, ma anche dalle altre case europee.

Ci si aspetta molto proprio dall’Aprilia e dalla KTM, in netta crescita nel 2022 e che hanno tanta voglia di fare ancor meglio il prossimo anno. Gli austriaci possono contare su una partnership con la Red Bull di F1 per migliorare sul fronte dell’aerodinamica, ma anche la casa di Noale è intenzionata a progredire per avvicinarsi al vertice.

MotoGP, Pecco Bagnaia teme Miguel Oliveira

L’Aprilia è stata una delle grandi sorprese della MotoGP in questa stagione, con Aleix Espargaró che ha vinto in Argentina ed ha chiuso il campionato in quarta posizione, dopo essere stato matematicamente in lizza per la vittoria del titolo mondiale sino alla penultima gara di Sepang.

Lo spagnolo vuole continuare a stupire, e ci si attende una maggiore costanza anche dal suo compagno di squadra, Maverick Vinales. L’Aprilia potrà contare su altre due moto nel 2023, visto che scatterà la partnership con il team RNF, il quale ha abbandonato la Yamaha per legarsi alla casa di Noale.

Le RS-GP private saranno affidate a Raul Fernandez e Miguel Oliveira, ovvero il portoghese in uscita dalla KTM che lo scorso anno ha dominato in Indonesia ed in Thailandia, tappe disputate sotto il diluvio. Pecco Bagnaia, neo-campione del mondo della MotoGP, si aspetta molto da lui, e lo ha eletto come uno dei principali avversari in un’intervista concessa a “La Gazzetta dello Sport“.

Ecco le sue parole: “Credo che i rivali da tenere d’occhio saranno i soliti, quelli dell’ultimo biennio, ma voglio fare un nome in particolare, quello di Miguel Oliveira. Credo sia un rider davvero molto veloce e che farà da outsider, aggiungendosi alla lista dei rivali più duri da battere. L’Aprilia è cresciuta molto nella passata stagione, e penso che nel 2023 diventerà ancora più forte“.

Oliveira è un ragazzo che ha già mostrato ciò che sa fare, rivelandosi uno dei piloti più forti sul bagnato. In KTM gli è mancata spesso la velocità in qualifica, ma più che altro per motivi da far risalire ad una caratteristica della sua moto e non ad una sua debolezza. Sarà curioso capire se le parole di Pecco rispecchieranno la realtà dei fatti.