Multe, automobilisti tremate: nuovo strumento per i vigili urbani

Sul fronte delle multe è in arrivo una grande novità per i vigili urbani, incaricati di applicare le sanzioni. Paura tra gli automobilisti.

Negli ultimi giorni vi abbiamo parlato delle pessime notizie che colpiranno gli automobilisti sul fronte delle multe, che subiranno importanti aumenti per via dell’inflazione. Si stima, infatti, che le sanzioni pecuniarie arriveranno a toccare tassi di aumento simili all’11%, un numero non da poco considerando la situazione economica del nostro paese.

Multe (AdobeStock)
Multe (AdobeStock)

La multa è sempre stata una grande paura di chi si sposta in macchina, soprattutto quando si entra in luoghi che non conosciamo, dove non siamo al corrente degli angoli delle strade dove è presente un autovelox fisso o nel quale può posizionarsi una volante delle forze dell’ordine con un dispositivo mobile.

Nelle prossime righe vi daremo conto di una brutta notizia per tutti coloro che sono soliti spostarsi in auto, visto che arriverà uno strumento che faciliterà i vigili urbani nell’applicazione delle multe. Siamo sicuri che non ne sarete felici, ma del resto lo sviluppo tecnologico sta invadendo ogni ambito, ed in alcuni casi siamo costretti a pagarne le conseguenze.

Multe, arrivano gli occhiali smart per i vigili urbani

Grandi novità per i vigili urbani, che si ritroveranno il lavoro facilitato nel momento in cui dovranno andare ad applicare delle multe ad automobilisti non in regola. Sono infatti arrivati gli occhiali smart a raggi infrarossi, che serviranno per analizzare le targhe ed i documenti dei proprietari di veicoli non in regola, e tutto ciò però partirà con una prova generale.

I luoghi scelti per questo test sono le città di Arezzo e Lecce, ma ci sono già state diverse polemiche per quanto riguarda il mancato rispetto della privacy. Gli occhiali Lab Glasses sono stati descritti in questa maniera: “Si tratta di un occhiale che è provvisto di uno speciale visore e di una telecamera ad alta risoluzione che è stato pensato per riconoscere e leggere in modo automatico i dati relativo alle vetture e i documenti dei loro proprietari“.

Grazie al software Urbano 2.0, integrato nel device posto in abbinamento con il sistema, essi permettono di accedere alle principali banche dati e ad acquisire nei momenti esatti in cui devono essere fatte le multe riguardo alle informazioni richieste che saranno impresse direttamente sul visore oculare“.

Il comandante della polizia municipale di Arezzo, vale a dire Aldo Poponcini, ci ha tenuto a commentare l’arrivo di questa importante novità per i suoi agenti: “I dati che vengono raccolti saranno visibili direttamente sul visore dell’agente che andrà a controllarli e che può decidere se applicare la sanzione pecuniaria o se lasciar correre. Lo strumento in questione è dotato anche di una piccola stampante, che permetterà di avere subito disponibile la multa in formato cartaceo. In futuro arriverà anche una versione definitiva, che porterà alla notifica digitalizzata“.

Una vera e propria rivoluzione sul fronte delle sanzioni amministrative pecuniarie, e questo test sarà fondamentale per capirne la fattibilità. Grandi novità sono attese per le prossime settimane, quando ne sapremo di più anche in base ai commenti degli agenti che lo proveranno per primi.