Quanto guadagna Mick Schumacher? La cifra è davvero incredibile

La carriera in F1 di Mick Schumacher è sempre più appesa a un filo, per questo motivo attorno a lui c’è sempre più un senso di pessimismo.

Ormai in questi ultimi anni la Formula 1 ha potuto godere di una serie di grandi piloti che hanno permesso al mondo delle quattro ruote di migliorarsi sempre di più, con Mick Schumacher che però non è stato ancora in grado di poter dimostrare il suo vero talento, nonostante uno stipendio comunque importante.

Mick Schumacher (ANSA)
Mick Schumacher (ANSA)

Non vi è davvero dubbio alcuno sul fatto che tutti i tifosi ferraristi hanno sicuramente potuto sorridere del fatto che Mick Schumacher abbia avuto l’opportunità di poter gareggiare in Formula 1.

Il figlio del leggendario Michael infatti era uno di quelli che era davvero chiamato al grande appuntamento, perché non è assolutamente semplice riuscire a imporsi in una federazione dove il proprio padre è diventato un mito assoluto.

Le difficoltà di certo non sono mancate, ma quella vittoria nel Mondiale di Formula 2 aveva dato grandi speranze attorno al suo nome, con l’obiettivo della giovane tedesco che era quella di poter ben raffigurare anche in Formula 1.

Nel 2021 la Haas era sicuramente la vettura peggiore che ci potesse essere all’interno delle circus, per questo motivo l’unico vero confronto che si poteva fare per testare le abilità del tedesco era quella di valutarlo con il suo compagno di squadra Nikita Mazepin.

Non c’è stata però davvero l’opportunità di poter valutare realmente la qualità del giovani Schumacher, soprattutto perché il russo ha dimostrato ampiamente di non essere un pilota in grado di poter gestire le grandi pressioni della Formula 1.

Quest’anno però la musica è cambiata, perché Kevin Magnussen è uno di quelli che invece meritava assolutamente di poter correre con i grandi e la differenza in pista tra i due si è vista purtroppo troppe volte.

Già guardando gli stipendi ci si rende perfettamente conto di come la Haas fin dall’inizio avesse voglia di puntare tutto sul pilota danese, con quest’ultimo che percepisce uno stipendio davvero molto importante: 4,9 milioni di euro a stagione.

Le cifre dello scandinavo sono decisamente molto superiori rispetto a quelle di Mick Schumacher, infatti in tedesco percepisce in totale 870.000 euro quasi il minimo assoluto.

Stiamo parlando chiaramente di un pilota che percepiva ancora il vecchio contratto, infatti nello scorso anno la Haas che era quella che pagava in assoluto di meno i suoi due piloti.

Mazepin infatti toccava gli 840.000 euro complessivi, mentre era ancora inferiore il contratto di Schumacher, con il giovane figlio d’arte che inizialmente percepiva un totale di 600 mila euro.

Dunque sicuramente la Haas ha riconosciuto in lui un miglioramento, con l’aumento di stipendio che anche derivato dal fatto che Schumacher è divenuto a tutti gli effetti il terzo pilota della Ferrari, con il Cavallino che però non sembra assolutamente più intenzionato a dargli delle occasioni future.

Schumacher tra i meno pagati: chi peggio di lui?

Dunque con i suoi 870 mila euro a stagione Mick Schumacher rappresenta a tutti gli effetti uno dei piloti meno pagati in tutto il mondo della Formula 1, trovandosi addirittura solamente al penultimo posto.

A questa cifra però non si trova da solo, infatti può avere buona compagnia con altri due secondi piloti di altre scuderie di rincalzo.

Prima di tutto notiamo come a quota 870.000 euro a stagione ci sia anche Nicholas Latifi della Williams, con il canadese che però è destinato a mollare la Formula 1 al termine di questo Mondiale, con la Scuderia britannica che è quella che paga di meno in assoluto i suoi piloti, dato che Albon guadagna meno di 2 milioni.

Stesso guadagno anche per il debuttante cinese dell’Alfa Romeo Guanyu Zhou, con le sue prestazioni che però stanno davvero molto deludendo, con la scuderia italo-svizzera che sta avendo grossi problemi.

Nonostante questo però la maglia nera per quanto riguarda gli stipendi del mondo della Formula 1 non va a questo terzetto, ma colui che percepisce lo stipendio più basso in assoluto in Formula 1 è il giapponese Yuki Tsunoda.

Per il nipponico infatti non si va oltre a un totale di 650.000 euro, il che lo fa essere il più povero di tutto il circuito della Formula 1, con la differenza con il compagno di squadra Pierre Gasly che è davvero molto sensibile, dato che il francese percepisce un totale di 4,5 milioni di euro.

La situazione attorno a Mick Schumacher però si è fatta davvero sempre più complicata, con l’asse che sembra a tutti gli effetti non intenzionata a rinnovargli il contratto per la prossima stagione.

Vedremo come andrà a finire, ma sicuramente la storia del tedesco in Formula 1 è stata ampiamente al di sotto delle aspettative non soltanto per quanto riguarda il confronto col padre, ma anche per essere stato un campione del mondo di Formula 2.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news