Valentino Rossi torna in moto: ecco dove si è fatto pizzicare

Valentino Rossi torna in sella, il suo amore per le moto è sempre vivo: a Misano Adriatico è tornato a girare su una Yamaha.

Alla fine del campionato 2021 si è ritirato dalla MotoGP e ha poi deciso di dedicarsi alle auto, ma la passione di Valentino Rossi per due ruote rimane intatta. Continua a seguire le gare del Motomondiale e non manca di allenarsi anche in moto appena può.

Valentino Rossi (Ansa Foto)
Valentino Rossi (Ansa Foto)

Quest’anno è stato impegnato nel Fanatec GT World Challenge Europe e ha dato il massimo per fare bene in uno sport molto diverso da quello a cui era abituato. Forse i risultati sono stati un po’ al di sotto delle sue aspettative, ma la stagione è stata comunque importante per capire tante cose e presentarsi più preparato al 2023.

Oltre all’impegno nel GTWCE, il Dottore ha avuto anche quello con sua figlia Giulietta. Com’è noto, lui e la compagna Francesca Sofia Novello sono diventati genitori a marzo e inevitabilmente ciò ha assorbito, togliendogli anche del tempo che magari avrebbe utilizzato per correre al Ranch di Tavullia o su qualche altra pista.

Valentino Rossi sulla Yamaha R1 a Misano Adriatico

Concluso il Fanatec GT World Challenge Europe e terminati anche i test post-campionato con la BMW M4 GT3, il nove volte campione del mondo ha più tempo ed è tornato in azione sul circuito di Misano Adriatico. Lui stesso ha pubblicato sui social network foto e video che lo vedono protagonista in sella alla sua nuova Yamaha R1 GYRT VR46 con addosso una nuova tuta Dainese.

Ovviamente i colori della moto e della tuta sono il blu, il bianco e l’immancabile giallo, che per tanti anni abbiamo visto in MotoGP quando Rossi correva per la casa di Iwata. Questo esemplare di Yamaha è proprio un tributo che il marchio giapponese ha voluto fare a Valentino per celebrarlo dopo il suo ritiro dal Motomondiale.

L’attuale pilota del team WRT si è sicuramente divertito a girare con la R1. E si divertirà molto anche a Valencia nell’ultima gara MotoGP se Francesco Bagnaia riuscirà a vincere il titolo. La presenza del Dottore presso il circuito Ricardo Tormo è attesa. Lui vorrà certamente celebrare di persona il probabile primo campione del mondo MotoGP della sua VR46 Riders Academy. I 23 punti di vantaggio su Fabio Quartararo rassicurano abbastanza, anche se ovviamente per Pecco è vietato deconcentrarsi e commettere errori.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Valentino Rossi (@valeyellow46)