F1, Alonso a Monza per un record: doccia fredda per i tifosi Ferrari

Fernando Alonso sarà protagonista a Monza, a prescindere dall’esito della corsa. Il pilota asturiano ha nel mirino l’ultimo campione della Ferrari.

Nel weekend brianzolo Fernando Alonso potrà togliersi una bella soddisfazione. La 73ª stagione della storia della Formula 1 non è andata come sperava. Le auto ad effetto suolo non hanno rappresentato quella rivoluzione per la quale i team di seconda fascia hanno potuto lottare per podi e vittorie. Dopo 15 round solo quattro piloti si sono tolti la soddisfazione di calcare il primo gradino del podio. Alla vigilia del campionato ci si aspettava un rimescolamento dei valori.

Fernando Alonso (Ansa Foto)
Fernando Alonso (Ansa Foto)

L’Alpine è rimasta stazionaria, alle spalle dei primi tre top team. Squadre come McLaren, Williams, Aston Martin e Alpine avevano puntato molto sul nuovo regolamento. Alonso si era ripromesso di tornare nel circus a patto di avere un progetto all’altezza del suo talento. La pandemia da Covid-19 ha cambiato i programmi della F1 e ritardato l’introduzione del nuovo regolamento tecnico al 2022. Per questo motivo il bicampione era tornato lo scorso anno con il chiaro obiettivo di riprendere il top della forma in vista di una stagione alla ribalta. La scelta era ricaduta sulla squadra francese perché, in carriera, era stato il posto in cui si sentiva a casa.

L’idillio è durato molto poco. Dopo una prima fase di convivenza ottima con Esteban Ocon sono arrivati i primi attriti con il teammate francese. Nel 2021 Fernando Alonso ha dato una grossa mano al compagno per la conquista del suo primo ed unico successo in F1. Lo spagnolo salì podio, riuscendo ad arrivare al terzo posto nel Gran Premio del Qatar, nella terzultima tappa del campionato. Il 98esimo podio in carriera in F1 lasciava presagire un futuro migliore. L’Alpine, nel 2022, si è confermata un’auto da midfield, piena di problemi tecnici e con pochi punti di forza. Lo scorso anno il #14 è arrivato al decimo posto della graduatoria, precedendo il compagno di squadra. Ferrari, c’è ancora una speranza? Arriva una novità per le ultime gare.

F1, che traguardo per Alonso

In questa stagione Fernando occupa la nona posizione, alle spalle di Ocon. E’ cambiato, davvero, poco rispetto al 2021. Alonso ha deciso di chiudere la sua esperienza con il team francese al termine dell’annata in corso per provare una nuova avventura. Il vincitore di 32 GP correrà al fianco di Lance Stroll in Aston Martin. Buttando un occhio alla classifica costruttori attuale è l’ennesimo passo indietro. Il team inglese, infatti, è al penultimo posto della graduatoria. Dopo aver inseguito i record di Graham Hill, non riuscendo a conquistare la Triple Crown, lo spagnolo spera di togliersi altre soddisfazioni nella categoria regina del Motorsport. Max Verstappen, un record storico battuto? Un campione fece meglio.

A 41 anni Fernando Alonso è ad un passo da Kimi Raikkonen. Il record man della F1, ultimo campione del mondo della Ferrari, ha disputato 352 GP (349 partenze) correndo con Sauber, McLaren, Ferrari, Lotus e Alfa Romeo Racing. A Monza Fernando Alonso raggiungerà il campione finlandese. Magic Alonso è a 351 GP (348 partenze). Naturalmente il record assoluto per il maggior numero di GP, salvo clamorose sorprese, sarà nelle mani di Alonso a Singapore. Lo spagnolo ha firmato un contratto pluriennale con l’Aston Martin. Nei prossimi anni il record diventerà quasi inscalfibile. L’ex pilota della McLaren e della Ferrari è in striscia positiva da 10 gare consecutive. Sul giro secco Fernando ha dimostrato di cavarsela ancora egregiamente, e la sua esperienza in gara fa sempre la differenza nel midfield.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Alonso non andava a punti da dieci GP di fila dal 2014. L’Alpine è diventata più affidabile, ma in termini di performance non è possibile sfidare Mercedes, Ferrari e Red Bull Racing. In ogni caso in Olanda entrambi i driver dell’Alpine hanno preceduto Norris e Ricciardo. La sfida per la quarta posizione nei costruttori è contro la McLaren motorizzata Mercedes. La squadra transalpina ha un vantaggio di 24 punti. Il team di Woking è la grande delusa in questa annata. Il caso Piastri ha messo a tacere le critiche per una vettura molto al di sotto delle aspettative. Il prossimo anno punteranno su una squadra molto giovane, con Lando e Oscar. Per quanto concerne l’Alpine i rumor su Pierre Gasly si fanno sempre più insistenti. I vertici potrebbero comporre una squadra, interamente, francese. L’alternativa è Mick Schumacher in rottura con la Haas.