Bagnaia, che vittoria a Misano: ecco come ha battuto Bastianini

Pecco Bagnaia ha vinto anche il Gran Premio di San Marino, resistendo nel finale ad Enea Bastianini. Ecco le sue parole a fine gara.

Una gran vittoria quella che si è portato a casa Pecco Bagnaia al Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. Si tratta della quarta affermazione consecutiva, la sesta stagionale e la decima della carriera, numeri che iniziano ad essere importanti. Siamo davanti ad un Pecco davvero rinato, che dopo una prima parte di stagione ricca di errori e problemi è ora nuovamente in lotta per il mondiale.

Francesco Bagnaia (ANSA)
Francesco Bagnaia (ANSA)

La lotta di oggi tra lui ed Enea Bastianini è stata entusiasmante, ma c’è da dire che entrambi sono stati fantastici sia nella guida che nell’evitare incidenti. Infatti, i due che saranno compagni di squadra la prossima stagione non si sono mai sfiorati, e l’unico momento di tensione è stato l’ultimo giro.

In quel momento, il “Bestia” ha cercato di farsi sotto nella parte centrale della pista, ma finendo leggermente lungo. A quel punto, Bagnaia è riuscito a prendere spazio, ma non era di certo finita lì. Infatti, Bastianini si è rifatto sotto e sul traguardo ha provato l’assalto finale sul rettilineo, rimanendo beffato per appena 34 millesimi, uno dei distacchi più contenuti della storia.

Sul fronte mondiale, per Pecco si aprono scenari davvero entusiasmanti. Il rider torinese ha infatti scavalcato così facendo Aleix Espargaró al secondo posto in classifica, riportandosi a -30 da Fabio Quartararo. Il campione del mondo ha sofferto anche oggi, arrivando solo quinto dietro al dominio firmato da Ducati ed Aprilia.

Il prossimo appuntamento, fissato fra due settimane ad Aragon, dovrà vedere una Yamaha decisamente in ripresa, perché Bagnaia ha recuperato oltre 60 punti in quattro gare ed è ormai in scia al grande rivale. Va detto che Fabio resta ancora il favorito, ma la situazione è decisamente cambiata rispetto a prima.

Bagnaia, ecco le sue parole dopo la vittoria

Pecco Bagnaia è esploso di gioia dopo aver ottenuto la sesta vittoria stagionale, esattamente il doppio di quelle di Fabio Quartararo ed Enea Bastianini. Una differenza davvero enorme, ma per via dei troppi ritiri c’è ancora il francese davanti, ma di soli 30 punti rispetto al rivale.

Queste le sue parole appena sceso dalla sua Ducati: “Grazie a tutti i ragazzi, è una gioia immensa. Ho faticato tantissimo con il grip nei primi giri, ma man mano che la benzina andava giù son riuscito a spingere sempre di più. Alla fine con Enea abbiamo fatto un ritmo incredibile, ho fatto il mio miglior giro all’ultimo giro per quanto riguarda il mio ritmo. La sensazione di guida è migliorata giro dopo giro, provavo ad allungare ma Enea è stato bravissimo. Non era facile vincere partendo dalla quinta posizione, quella di oggi è una gioia davvero unica“.

Ecco poi il commento di Bagnaia a “SKY Sport MotoGP“: “Cosa ne penso della rimonta mondiale? Sicuramente, 30 punti non sono pochi e non sarà affatto facile, ma ci proverò. Dobbiamo provare a restare concentrati ed a guardare gara per gara. La lotta all’ultimo giro? Io non credo che Enea mi avrebbe passato al Curvone, ma avrebbe potuto provarci alla Curva 14 più che altro. Comunque, non poteva andare meglio di così, sono davvero molto felice per il risultato che abbiamo raggiunto, ora sotto con le prossime gare in cui dovremo dare tutto. Continuiamo a crederci, come facciamo sempre“.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il campionato entra ora in una fase che si preannuncia essere entusiasmante, dal momento che la battagli si fa sempre più serrata. Le difficoltà di Fabio Quartararo aprono degli scenari interessanti con la sua Yamaha, che di certo non riesce a progredire come sta facendo la Ducati. La Desmosedici è velocissima su ogni singola pista, e batterla sarà difficile. Il pilota, dal canto suo, dovrà cercare di evitare errori e continuare in questa maniera, perché può battagliare sino alla fine.