Verstappen, pole strepitosa in Olanda: ecco come ha beffato le Ferrari

Max Verstappen si è preso la pole position in Olanda, beffando per un nulla Leclerc e Sainz. Ecco le sue parole dopo le qualifiche.

Qualifiche scoppiettanti quelle del Gran Premio d’Olanda, dove ha primeggiare è stato ancora una volta Max Verstappen. Il campione del mondo ha scatenato la folla locale dominando le qualifiche, ma c’è da dire che nel finale le Ferrari hanno spaventato e non poco l’olandese della Red Bull.

Verstappen (LaPresse)

Il figlio di Jos ha girato in 1’10”342, staccando di soli 21 millesimi Charles Leclerc. Il monegasco è stato spaziale nel primo e nel terzo settore, ma ha pagato un paio di errorini in quello centrale, mancando l’appuntamento con la pole position in un digiuno che ormai dura dalla Francia, un record negativo eguagliato per lui quest’anno quello di restare lontano dalla pole position per tre gare consecutive.

Tuttavia, Verstappen è stato nuovamente fenomenale, non c’è nulla da dire su questo. Vedendo le difficoltà di Sergio Perez, quinto e protagonista di un testacoda nel tentativo decisivo che non gli ha permesso di attaccare la Mercedes di Lewis Hamilton, il quale si gode un buon quarto posto e la seconda fila in griglia. Sfortunato anche George Russell, sesto per via della bandiera gialla causata dal messicano nell’ultimo settore.

Verstappen, ecco le sue parole dopo la pole position

Le qualifiche di Zandvoort hanno regalato la quarta pole position stagionale di Max Verstappen, salito a quota 17 in carriera, numero che gli permette di eguagliare quelle di una leggenda come Jackie Stewart. Il campione del mondo, che in gara potrà anche contare su un set di gomme Soft nuove in più rispetto alle Ferrari, è il grande favorito, ma considerando che Charles Leclerc e Carlos Sainz non avranno più nulla da perdere, c’è da attendersi una gara davvero esaltante.

Ecco le sue parole a fine sessione: “Per me è una sensazione davvero incredibile, soprattutto dopo ieri che era stata una gioranta difficile. Abbiamo lavorato tutta la notte per ribaltare la situazione, oggi abbiamo fatto un gran lavoro e c’è da dire che siamo stati tutti molto vicini. Ieri eravamo in difficoltà nelle seconde prove libere, ma oggi è stato nuovamente un piacere averla tra le mani per poterci giocare le nostre gare. Ringrazio tutti, ma la gara sarà molto difficile e le Ferrari vanno forte. La squadra ha lavorato un gran bene per tornare davanti“.

In conferenza stampa, Verstappen ha aggiunto: “Se ho sentito il ruggito del pubblico alla mia pole? Sono state delle qualifiche speciali, ripeto che il lavoro del team è stato pazzesco. Le ultime libere le abbiamo usate per ottimizzare l’assetto ed imparare la macchina al meglio. In qualifica tutto è andato meglio, sono molto contento del Q3“.

I distacchi sono stati molto ridotti, l’ultimo tentativo è stato leggermente compromesso dal giro di lancio nel quale ho trovato una macchina che mi ha rallentato. Nel settore centrale ho rallentato bene nonostante le gomme non fossero perfette. Proprio nel tratto centrale sono riuscito a migliorarmi molto rispetto al solito, perché di solito ci avevo faticavo“.

A Spa abbiamo dominato, mentre oggi eravamo molto vicini, quindi, nelle piste con alto carico aerodinamico fatichiamo di più ad estrarre tutto il nostro potenziale. Comunque, abbiamo fatto il massimo per portare a casa il miglior risultato. La lotta con le Ferrari? Saremo molto vicini, ma è già successo tante volte quest’anno. Spero che faremo divertire il pubblico, sarà una lotta entusiasmante“.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

L’atmosfera di Zandvoort è davvero da brividi per Super Max, che per la seconda volta consecutiva ha ottenuto la pole position. Lo scorso anno, il miglior tempo arrivò con soli 8 millesimi di margine sulla Mercedes di Lewis Hamilton, mentre oggi sono stati solo 21 i millesimi con i quali ha tenuto dietro la Ferrari di Carlos Sainz. C’è da attendersi una battaglia molto intensa, che ci farà molto divertire.