Opel: presentato lo Zafira e-Life nella versione Crosscamp Flex

Nuova Opel Zafira Crosscamp: prototipo di urban camper 100% elettrico con autonomia fino a 332 km. Dotazione da urlo per questo modello.

In corso di svolgimento a Dusseldorf, dal 26 agosto e fino al 4 settembre, il Caravan Salon è una delle più importanti vetrine internazionali di novità ed anteprime per tutto il mondo dei camper e, più in generale, dei mezzi che fanno della flessibilità e dello spazio a bordo i loro autentici punti di forza.

Opel (AdobeStock)
Opel (AdobeStock)

Tra questi, e rigorosamente a bandiera tedesca, c’è anche l’Opel Zafira-e Life, versione elettrica del multi spazio di casa Opel che garantisce versatilità ma anche sostenibilità in qualsiasi contesto, da quello più strettamente quotidiano a quello circoscritto ai fine settimana da trascorrere magari in campagna o in campeggio a stretto contatto con la natura.

Zafira e-Life è il protagonista indiscusso della proposta Opel al Caravan Salon, arricchendo la sua proposta alla nutrita platea di addetti ai lavori ed appassionati di urban camper con una novità inedita e collocata nello spazio esterno della fiera, un primo modello di Crosscamp Flex con motore cento per cento elettrico.

Batteria da 75 kWh facile da caricare

Realizzato sulla stessa base, per l’appunto, dello Zafira e-Life di serie, il veicolo unisce l’elevata praticità e la flessibilità del multi spazio Opel con la sostenibilità di un camper a zero emissioni. La batteria agli ioni di litio ha una capacità da 75 kWh ed è posizionata sotto il pianale, per ottimizzare lo spazio a bordo e permettere di viaggiare fino ad un’autonomia di 332 km nel ciclo WLTP.

La fase di ricarica è molto facile ed offre diverse possibilità di scelta: attraverso una wallbox, usando una colonnina di ricarica rapida o un semplice cavo per le prese domestiche. Utilizzando 100 kW di corrente continua,  bastano 48 minuti affinché la batteria raggiunga l’80 per cento della carica, mentre per permettere alla batteria di trazione di conservare energia per la sua percorrenza stradale, arriva in supporto una seconda batteria ausiliaria, da 95 Ah, che fornisce l’elettricità necessaria per rifornire il sistema d’illuminazione, un contenitore refrigerato presente a bordo e la presa USB utilizzata per caricare dispositivi personali, come smartphone o macchine fotografiche.

Opel Zafira Crosscamp: relax a bordo e grande tecnologia d’assistenza alla guida

Come da consuetudine del segmento dei Crosscamp, anche Opel Zafire e-Life Crosscamp Flex con motore elettrico ha tutto ciò che serve per garantire il massimo relax in viaggio. La dotazione di serie prevede sedili anteriori che ruotano fino a 180 gradi, un cucinotto, un lavandino, una cucina a gas e pensili, oltre a contenitori per l’acqua potabile e per quella di scarico. Inoltre, il pratico divanetto posteriore si trasforma in pochi istanti e con grande facilità in un letto matrimoniale, che sommato ai due letti posizionati sotto il tetto permettono al Crosscamp Flex di ospitare fino a quattro persone.

Comodità ma anche tecnologia, non solo il motore zero emissioni alimentato dalla batteria da 75 kWh, l’Opel Zafira e-Life Crosscamp Flex si caratterizza anche per l’ampia proposta di sistemi di assistenza alla guida. Tra questi risultano il segnale di allerta incidente, la frenata di emergenza, il rilevamento della stanchezza, l’assistenza al mantenimento della corsia di marcia e infine il riconoscimento dei cartelli stradali con cruise control semi attivo.

Come detto in apertura, quello che viene esposto in questi giorni al Caravan Salon di Dusseldorf è un primo modello di questo nuovo urban camper che presto diventerà grande protagonista della proposta Opel. A partire dal 2023 infatti, l’ Opel Zafire e-Life Crosscamp Flex con motore elettrico si aggiungerà alle versioni Crosscamp con propulsore diesel già presenti sul mercato, in attesa, come confermato anche dal brand tedesco, di vederne una versione Crosscamp Lite. In chiusura, si può affermare senza troppi rischi di essere contraddetti che Opel continua la sua massiccia fase di transizione energetica, abbracciando con la propria tecnologia tutti i segmenti della mobilità, senza alcuna esclusione.