Bagnaia non voleva Bastianini in Ducati? Pernat fa chiarezza

Enea Bastianini promosso nel team Ducati factory dal 2023. Le parole a caldo del suo manager Carlo Pernat sulla convivenza con Bagnaia.

Ducati ha preso la sua decisione: Enea Bastianini sarà pilota del team factory nella stagione 2023, una scelta non facile ma che poco o nulla cambia a livello tecnico. Infatti Jorge Martin, pur restando nel team Pramac Racing di Paolo Campinoti, avrà uguale trattamento sia in termini di aggiornamenti che economici, come spiega il suo manager Carlo Pernat a Corsedimoto.com.

Bagnaia e Bastianini (ANSA)
Bagnaia e Bastianini (ANSA)

Per molti sembrava scontata la promozione di Jorge Martin, una trattativa che era stata data per conclusa, invece i vertici di Borgo Panigale hanno ribaltato ogni pronostico, per la gioia dei tanti tifosi italiani che spingevano per il ‘Bestia’. Le tre vittorie in Qatar, Usa e Francia hanno convinto gli uomini di Claudio Domenicali che, in una riunione tenutasi lo scorso venerdì, hanno dato l’annuncio un po’ a sorpresa. Dal 2023 il team ufficiale avrà una line-up tutta italiana, dopo le precedenti coppie Dovizioso-Iannone e Dovizioso-Petrucci.

Bastianini e Bagnaia nuova line-up factory

Per Enea Bastianini e Carlo Pernat non si è trattata di una giornata “storica”, in ogni caso da tempo hanno ricevuto le necessarie e attese garanzie. Moto ufficiale e stessi sviluppi anche per chi sarebbe finito (o rimasto) in Pramac Racing. “Dal punto di vista pratico non cambia nulla – ha spiegato il manager ligure -. E’ più un cinema che hanno fatto gli altri… Ad Enea andava bene sia l’uno (team factory) che l’altro (team Pramac). Ma ci mancherebbe altro che adesso è contento”.

Una questione di prestigio, ambizione, sogni di un pilota che si avverano, ma anche uno staff tecnico di altissima qualità, con il suo capotecnico Alberto Giribuola che conosce molto bene l’ambiente dopo diversi anni trascorsi al fianco di Andrea Dovizioso. Il prossimo anno i vertici Ducati decideranno se riconfermare Bastianini anche per il 2024 o invertire le posizioni con l’escluso Jorge Martin: “Sono strategie che deve decidere Ducati, l’obiettivo è quella di avere sempre i piloti migliori per vincere”.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Dopo la gara di Le Mans vinta dal pilota romagnolo del team Gresini sembravano essere nate delle tensioni tra Pecco Bagnaia ed Enea Bastianini, ma Carlo Pernat smonta questo “cinema”: “Sono amici, si rispettano, sanno che sono entrambi veloci, sanno convivere, zero problemi. Gente al di fuori diceva che Bagnaia non voleva Bastianini… Sono quei cinema esterni – ha concluso il manager del pilota – che non hanno senso”.