Ferrari, la meravigliosa F40 in vendita ad un prezzo stracciato: ecco perché

La Ferrari F40 è un modello spettacolare, che è ancora ricercato dai collezionisti. Ora ne potete acquistare una a poco prezzo, ma attenzione.

Di Ferrari leggendarie ce ne sono a bizzeffe, vista la straordinaria capacità di questo marchio di attrarre i clienti più facoltosi di tutto il mondo. Impossibile che qualunque appassionato di automobili non abbia mai desiderato di possederne una, o di poterla solo provare per qualche chilometro.

Ferrari (AdobeStock)
Ferrari (AdobeStock)

Stiamo infatti parlando della casa più vincente della storia della F1, ma anche di un produttore di vetture straordinarie, il cui solo sound è inconfondibile e fa battere i cuori. Recentemente, anche il Cavallino ha cominciato a produrre veicoli ibridi, ovvero sui quali il motore termico è associato all’elettrico.

La prima fu la Ferrari LaFerrari, ma poi ne sono seguite altre che hanno permesso l’avvicinamento della casa di Maranello alle nuove tecnologie. Tuttavia, i grandi nostalgici non digeriranno mai la possibilità, in futuro, di vedere una Rossa elettrica, dal momento che il suono, o meglio il canto di un motore prodotto nei pressi di Modena resterà sempre un must per tutti gli appassionati.

Ferrari, guardate questa F40 venduta ad un prezzo basso

Avete presente la Ferrari F40? Si tratta di una delle vetture più belle ed esclusive prodotte a Maranello, che venne costruita tra il 1987 ed il 1998. Lo studio Pininfarina si occupò del disegno delle sue forme, ed il nome non venne dato a casa. Infatti, venne costruita per celebrare i quarant’anni dalla nascita della casa modenese, che avvenne nel 1947.

L’auto entrò in produzione un anno prima rispetto alla scomparsa di Enzo Ferrari, che avvenne il 14 agosto del 1988, e la F40 fu l’ultima auto che venne immessa sul mercato prima della morte del grande “Vecchio”. Venne, per la prima volta, esposta al pubblico al Salone di Francoforte, datato settembre 1987.

Venne realizzata tramite diversi materiali compositi, e fu la prima vettura di Maranello che fu costruita in questa maniera. Tra questi, rientra il kevlar sfruttato per la scocca e le fibre di vetro per la carrozzeria. Fu l’ultima Rossa a sfruttare un motore turbo prima della California T, entrata in produzione nel 2014, ovvero 27 anni dopo la nascita della F40.

Parlando delle caratteristiche, il motore è un V8 di 90 gradi, con cilindrata di quasi 3000 centimetri cubici e distrubuzione a doppio albero a camme in testa per bancata. La potenza massima raggiunta è di 478 cavalli, con 4 secondi di tempo massimo per raggiungere i 100 km/h.

Questo dato non sembra un granché visto che ad oggi le supercar raggiungono la tripla cifra in meno di tre secondi, ma per l’epoca si trattava di un risultato impressionante, che la classificò come una delle Rosse più impressionanti di sempre. Ne venne realizzata anche una versione per la 24 ore di Le Mans, denominata F40 LM.

Anche in America venne molto impiegata, e su quest’esemplare gareggiò anche Jean Alesi, ai tempi dei primi anni Novanta pilota ufficiale della Scuderia modenese in F1. La sua erede sarà poi la F50, altra vettura dalle prestazioni mirabolanti, ma che viene ricordata con meno clamore rispetto alla F40, la quale rappresentò una vera e propria rivoluzione per l’epoca.

Nella giornata di oggi, vi parleremo proprio della F40 e di un caso curioso che la riguarda. Al giorno d’oggi, per i fortunati che possono pensare di acquistarla, il suo prezzo si aggira fra i due ed i tre milioni di euro, ma chiaramente è impossibile trovarla presso le concessionarie.

In genere, questi capolavori senza tempo vengono messi all’asta, o se si è più fortunati si può pensare di recarsi presso le abitazioni dei collezionisti che magari hanno preso la decisione di metterla in vendita. Tuttavia, in questi giorni si parla molto di una F40 che è possibile acquistare all’asta per un prezzo che varia tra i 30 ed i 40 mila euro, una cifra assolutamente più alla portata.

Ovviamente, c’è qualcosa che non torna, ed infatti scopriamo che si tratta di un giocattolo! Questo modello è chiamato F-Racer Junior, che ha un propulsore che eroca 2700 cc che proviene, pensate voi, da un go-kart, niente di assolutamente avvicinabile allo strepitoso V8 turbocompresso del modello originale, che da oltre tre decenni fa battere i cuori degli appassionati di tutto il mondo.

L’auto verrà messa all’asta a partire dal prossimo 19 agosto dalla società Sotheby, ma comunque vanno fatti i doverosi complimenti a chi l’ha realizzata. La riproduzione della F40 è davvero fedele, anche nel sofisticato posteriore e nell’alettone, che rappresentò una vera e propria riproduzione per le auto stradali dell’epoca, anche se questa, di stradale, aveva veramente poco e nulla considerandone la potenza e le prestazioni.

Dunque, se vostro figlio vi chiede di comprargli una Rossa, adesso avete una buona possibilità per riuscire a portarvela a casa. Ovviamente, il prezzo della F40 è inavvicinabile per quello che riguarda la versione originale, e con il passare degli anni diverrà ancor più alto, considerando che il valore aumenta anche di giorno in giorno. Tuttavia, questo modello junior rappresenta comunque un gran bel souvenir, e se siete amanti di questa vettura, pensateci molto attentamente.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo
Ferrari F40 Eric Clapton
Ferrari F40 Real (image by Twitter)