Michael Schumacher, Corinna scoppia in lacrime: emozione incredibile

Ancora un evento per applaudire la carriera, ma anche la vita di Michael Schumacher: stavolta sua moglie non trattiene le lacrime.

Ancora bei gesti per il campione di Formula 1, Michael Schumacher, indimenticato dal pubblico di tutto il mondo. Sono passati ormai dieci anni dal suo ritiro, ma gli appassionati, hanno le sue gesta ancora davanti agli occhi. Ed infatti, settimana scorsa, sua moglie Corinna e la figlia, Gina, che oggi ha 25 anni, hanno ritirato per lui un premio della Renania Settentrionale-Vestfalia, sua regione di nascita.

Michael Schumacher (Ansa Foto)
Michael Schumacher (Ansa Foto)

Premiazione che si è tenuta a Colonia, in assenza del figlio più giovane dell’ex ferrarista, il giovane Mick, che non si trovava al 100% della sua condizione, e che probabilmente era già concentrato nella preparazione della gara di Le Castellet. Prima di iniziare, si sono alzati tutti in piedi per far sentire in qualche modo la loro vicinanza a Michael, che oggi versa in serie condizioni di cattiva salute, da quel maledetto incidente del 2013.

Michael Schumacher

Sicuramente momenti toccanti, al punto che la sua bella moglie, Corinna, che non ha mai smesso di stare vicino al campione, non è riuscita a trattenere le sue lacrime. A queste, si sono unite anche le belle parole in favore di Michael, da parte di Hendrik Wüst, primo ministro della Renania Settentrionale-Vestfalia, che ha ricordato il classe ’69 come un uomo dal gran cuore, sottolineando i tanti gesti di beneficenza di Michael, e quella donazione fatta dalla sua famiglia nel 2004 alle famiglie vittime dello tsunami in Asia.

Non poteva mancare, l’amico di famiglia e grandissimo amico fraterno del grande pilota che ha vinto 91 GP di Formula 1, Jean Todt. L’ex presidente della FIA, ha rivelato cosa spesso proprio insieme a Schumi, ed ha anche detto, molto provato: “Sono orgoglioso di chiamare Michael mio amico e di avere un’amicizia molto stretta con la sua famiglia. Grazie alle sue vittorie e ai suoi successi, è passato da condizioni modeste a diventare un vero cittadino del mondo, lavorando a stretto contatto con persone di culture diverse. Ma non ha mai dimenticato dove fossero le sue radici, a circa 30 chilometri da qui, e vi è sempre rimasto attaccato”.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il tutto, solo poche ore dopo che un altro grande amico dell’ex pilota campione del mondo, si era scagliato proprio contro la famiglia. Non lusinghiere, le parole di Willy Weber, che ha lanciato diverse accuse verso la famiglia di Michael, ammettendo che non ha notizie delle condizioni del suo amico, da diversi anni.