Moto, drammatico incidente: il giovane pilota perde la vita

Il motorsport sa essere molto crudele, ed è avvenuto ancora una volta un drammatico incidente. Il giovane pilota di moto è scomparso.

Il mondo dei motori è ciò che ci affascina più di tutto, che ci porta a restare incollati ai televisori per seguire le gesta dei nostri beniamini. Che si tratti di auto o moto, o di qualsiasi altro mezzo a motore, saremmo capaci di seguirlo per ore, in attesa di seguire qualche duello eroico o qualunque altra cosa che possa scaturire in noi delle forti emozioni.

Moto Lutto
Moto Lutto

Tuttavia, il rischio fa parte del motorsport, ma non si è mai pronti abbastanza per assistere a tragedie, a morti avvenute mentre i nostri amati piloti sono in pista per fare ciò che amano. Nonostante la grande evoluzione della sicurezza, la morte è un qualcosa che farà sempre parte del mondo delle auto e soprattutto delle moto, visto che sulle due ruote, più di tanto, non si potrà mai intervenire.

Nell’ultimo decennio abbiamo assistito a tanti incidenti drammatici, a cominciare da quello che si portò via Marco Simoncelli in MotoGP nel 2011, nel corso del Gran Premio della Malesia. Tralasciando la morte vera e propria, tanti rider hanno visto la loro carriera distrutta da gravissimi incidenti, come quello occorso due anni fa a Marc Marquez in Spagna.

Il pericolo sulle due ruote è ben più alto rispetto alle auto, con una differenza tra le due categorie che si è acuita molto nel nuovo millennio. Nell’automobilismo, infatti, si è intervenuti con crash test sempre più severi, che hanno ridotto e di tantissimo il pericolo di incidente fatale.

Per quello che riguarda le due ruote, invece, è impossibile fare più di tanto. Si tratta di ragazzi che devono trovare un equilibrio a velocità folli, come nel caso delle MotoGP che raggiungono anche i 350 km/h, ma anche laddove si va più piano, il rischio che la fatalità accade c’è sempre. E questo è il caso della drammatica notizia che è arrivata in questi giorni dalla Scozia.

Moto, muore un bambino di 11 anni in Scozia

Una vera e propria catastrofe quella che ha colpito il mondo delle moto nelle ultime ore. Un ragazzo di appena 11 anni è scomparso in un incidente avvenuto mentre si trovava sul circuito di Crail, nella località di Fife, cittadina scozzese dove il giovane si stava allenando sul suo mezzo.

La vittima si chiamava Miller Buchanan ed era una giovane promessa del mondo del motociclismo, il quale ha pagato a carissimo prezzo la sua enorme passione per le due ruote. La famiglia, stando a quanto riportano i media locali, ha allertato i soccorsi nel pomeriggio dello scorso 16 luglio, ma essi non hanno potuto far altro che dichiararne il decesso.

Si trattava di una moto da off-road, ed a quanto pare il ragazzo è morto sul colpo dopo il tremendo impatto, le cui dinamiche sono ancora da chiarire. Nelle ore successive, la polizia ha annunciato che una denuncia è stata presentata alla Procura e che è stata portata all’attenzione dell’Health and Safety Executive della Scozia.

Buchanan guidava sin da quando era piccolo, e non era di certo alle prime esperienze con questo tipo di mezzi. La famiglia, devastata dal dolore, ha condiviso una breve dichiarazione con la quale ha dato l’addio al giovanissimo, descritto come un “Bravissimo ragazzo che amava ciò che faceva“.

Su Facebook, i cari della vittima hanno scritto: “Non riusciamo neanche a descrivere quanto sia forte il nostro dolore in questo momento e quanto ci mancherà la nostra piccola stella. Siamo completamente sconvolti per l’accaduto e siamo stati riempiti di auguri e dalle parole gentili che abbiamo ricevuto e vogliamo mandare tanto amore a tutte le persone che hanno mostrato il loro sostegno, grazie a tutti per la vostra vicinanza in queste terribili ore che stiamo passando“.

Anche il costruttore della marca di motociclette Ohvale UK ci ha tenuto a far sentire la propria vicinanza alla famiglia, condividendo una breve dichiarazione: “Sono addolorato per quello che è accaduto ed anche per ciò che stanno passando le persone che lo amavano. Per me è stato un onore incontrarlo nel paddock ed averlo nei nostri campionati juniores. Un ragazzo come lui mancherà a tutti nell’ambiente, queste sono cose che fanno davvero riflettere perché è assurdo che un bambino muoia in questo modo. Rinnovo la mia vicinanza ai suoi cari augurandogli di riuscire a sconfiggere presto il dolore“.

Per quanto riguarda il circuito dove è avvenuto l’incidente, è stato deciso che verrà posto sotto sequestro, e nel frattempo è stato ovviamente chiuso dalle autorità locali. Tuttavia, è possibile recarsi in zona per deporre alcuni fiori alla memoria del ragazzo, con tantissima gente che si è già recata lì per omaggiare la giovane vittima.

Un portavoce della polizia scozzese ha rilasciato una breve dichiarazione alla stampa locale per raccontare l’accaduto: “La polizia ha ricevuto la chiamata per denunciare l’avvenimento di un grave incidente che ha coinvolto una moto fuoristrada sul circuito di Crail intorno alle 18:50 di sabato 16 luglio 2022. I servizi di emergenza sono arrivati tempestivamente, tuttavia, il pilota della motocicletta, un ragazzo di 11 anni, è stato dichiarato morto sul colpo. Sarà presentata una denuncia al pm ed è stato portato all’attenzione l’Health and Safety Executive“.

Entra nel gruppo per news di F1, MotoGp, Auto, moto e pronostici

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli di motori


  1. Telegram - Gruppo base