Nuova Fiat Panda pronta ad arrivare? Ecco come sarà (VIDEO)

Dopo tante indiscrezioni, cominciano a trapelare notizie sulla nuova Fiat Panda, che dopo la 500 sarà prodotta in una versione totalmente elettrica.

La Fiat Panda sembra avere una vita infinita. Si tratta di uno dei modelli più longevi della storia del marchio e non solo, che resiste fin dal 1980, quando si inserì tra la 126 e la 127 e da allora non ha più mollato la presa. Anche oggi che la casa torinese sta vivendo una fase di ristrutturazione, con modelli programmati per i prossimi anni, in Italia e in Sudamerica, che dovrebbero rilanciare alla grande il marchio, Stellantis sembra aver dato l’ok per prolungare ancora di più la vita di una delle auto che da sempre è nel cuore degli italiani. E lo dicono i numeri: in oltre 40 anni di produzione, la Panda è stata prodotta in 8 milioni di esemplari. Una cifra record per una macchina del genere.

Logo Fiat (ANSA)
Logo Fiat (ANSA)

Una vettura questa a cui la Fiat è legata anche per tanti altri primati. Infatti la prima generazione della Panda è stata la prima con lunghezza inferiore ai 4 metri ad avere una motorizzazione diesel (1986) e a disporre di trazione integrale (1983). Nel 2004 addirittura venne nominata Auto dell’anno e lo stesso anno con il modello 4X4 fu la prima citycar a raggiungere il campo base avanzato dell’Everest a 5.200 metri. Ma soprattutto è stata una delle prime vetture ad essere commercializzata con alimentazione elettrica. Ed oggi, che sul mercato è presentata in versione ibrida, è pronta di nuovo ad elettrificarsi.

Fiat Panda, il futuro è 100% elettrico (e moderno)

In principio infatti 30 anni fa fu la Panda Elettra o Panda Aria. Un esperimento voluto all’epoca per affermare la volontà dell’azienda di essere più rispettosa dell’ambiente, ma che poi non ebbe un seguito, almeno in quei termini (si passò infatti a sviluppare modelli a GPL e metano).

Realizzata i collaborazione con l’azienda austriaca Steyr-Puch, la Fiat Panda Elettra si basava sulla Panda CL e aveva un motore elettrico da 9,2 kW anteriore, alimentato da 12 batterie al piombo da 6V che garantiva una velocità massima di 70 km/h e un’autonomia abbastanza importante per l’epoca di 100 km. E aveva anche il cambio automatico, una vera chicca. Insomma una vera Panda del futuro, che però non vide mai la luce ma fu il primo tentativo del marchio italiano di affacciarsi nel futuro.

Oggi però la realtà è diversa e la rivoluzione elettrica è già cominciata. Per questo anche la Fiat deve adeguarsi e dare una rinfrescata ai propri modelli. La 500 ha fatto da apripista, con  questa variante già in vendita da un anno e in testa alle classifiche di vendita per il suo segmento in Italia. Ma ora c’è grande attesa per il nuovo completo restyling della Panda, che dovrebbe fare il suo debutto nel corso del 2024, anche se per questo si attendono conferme ufficiali da parte di Fiat. Ma i presupposti per un nuovo successo ci sono tutti, anche perché con il nuovo modello la casa torinese punta a rendere l’elettrico per tutti.

Lo stile dovrebbe essere molto simile a quello della concept car Fiat Centoventi, presentata al pubblico nel marzo del 2019. E non sarà un modello come gli altri: infatti darà origine ad una famiglia di altri modelli che comprenderà anche un SUV compatto che sarà prodotto in Polonia. E proprio come il suo primo modello degli anni ’80 manterrà quella filosofia: la nuova Panda infatti sarà piccola, semplice, robusta ed economica. E lo dimostra anche il prezzo, che trapela già da Fiat: meno di 20 mila euro, che con gli incentivi e i bonus dovrebbe veramente rendere questa auto alla portata di tutti. Insomma la rivoluzione elettrica è vicina.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo