F1, Leclerc incorona Hamilton: ecco la sua previsione su Lewis per il futuro

Charles Leclerc è il futuro della F1 assieme a Max Verstappen e tanti altri, ma ha fatto un pronostico sul prossimo futuro di Lewis Hamilton.

Il mondiale di F1 targato 2022 ci sta ponendo di fronte ad una sfida completamente nuova, almeno per quanto riguarda il primo posto in assoluto. Max Verstappen, neo-campione del mondo, si ritrova a dover difendere il proprio trono dagli assalti di Charles Leclerc, che dopo un periodo difficile ha totalmente riaperto la partita dominando l’appuntamento corso domenica scorsa in Austria.

F1 Charles Leclerc e Lewis Hamilton
F1 Charles Leclerc e Lewis Hamilton

Le nuove F1 ad effetto suolo hanno consentito alla Ferrari di rinascere, tornando davanti a tutti. Nelle prime undici gare, la Red Bull ha ottenuto ben sette vittorie contro le quattro del Cavallino, la quale ha tantissime cose su cui recriminare. Affidabilità e strategie la fanno da padrone, ma c’è da dire che anche il team di Milton Keynes ha avuto le sue battute d’arresto per quanto riguarda i guasti tecnici.

Verstappen è stato più fortunato di Leclerc per quello che riguarda il momento delle rotture. Il campione del mondo si è fermato in Bahraine ed in Australia mentre era secondo, alle spalle del monegasco, e fare di più sarebbe stato impossibile considerando la superiorità della Ferrari su quelle piste.

Il pilota della Scuderia modenese si è invece fermato a Barcellona e Baku mentre occupava tranquillamente la prima posizione, perdendo non solo per due volte i 25 punti della vittoria, ma regalandone anche altri a Super Max, che dal secondo posto è salito in cattedra portando a casa due successi fondamentali.

Questo dettaglio è l’unico in base al quale la Ferrari può parlare di sfortuna, perché gli errori strategici e le rotture della power unit non si possono di certo affidare alla dea bendata. La F1-75 è una macchina straordinaria, un prodigio di ingegneria che avrebbe potuto vincere la gran parte, se non quasi tutte, quelle gare che sono state disputate sino ad oggi.

Il Cavallino ha tutto il tempo per recuperare, ma lo scoppio del motore sulla monoposto di Carlos Sainz in Austria non lascia di certo ben sperare. Dopo due vittorie consecutive, la Ferrari ha la grande occasione di chiudere il gap nelle ultime due trasferte del mese di luglio, vale a dire le tappe in Francia ed Ungheria che precederanno la pausa estiva.

Al Paul Ricard bisognerà tenere d’occhio le altissime temperature ed anche il ritorno della Mercedes, che su questa pista è sempre andata fortissimo. Lewis Hamilton ha fatto doppietta nel 2018 e nel 2019, e dopo tre podi consecutivi vuole continuare a battere George Russell. Il sette volte campione del mondo sta vivendo una stagione molto difficile, ma sta tentando di rialzarsi. La ritrovata competitività della freccia d’argento può dargli una bella mano.

F1, Leclerc crede nell’ottavo mondiale di Hamilton

Lewis Hamilton è il pilota più vincente nella storia della F1, con ben 103 vittorie conquistate ed altrettante pole position. Il britannico condivide con Michael Schumacher il record di sette titoli mondiali conquistati, dopo che Max Verstappen gli strappò l’ottava corona lo scorso anno, nell’ultimo giro del clamoroso finale di Abu Dhabi.

Charles Leclerc resta comunque dell’idea che quell’ottavo mondiale, prima o poi, il nativo di Stevenage possa ancora vincerlo. Intervistato dal “Daily Mail“, il monegasco della Ferrari ha detto: “Lewis può vincere l’ottavo titolo? Penso che, se avesse a disposizione la macchina giusta, potrebbe farlo senza problemi, perché è un grandissimo“.

Nonostante i pochi anni trascorsi da Charles in F1, i due sono stati già protagonisti di tantissime battaglie, molte delle quali per il primo posto. Le prime risalgono ai Gran Premi di Belgio ed Italia del 2019, quando Leclerc riuscì a tenere dietro la più veloce Mercedes di Hamilton in due gare consecutive, portando a casa i primi successi della sua carriera.

Un altro grande duello lo abbiamo vissuto lo scorso anno a Silverstone, ma in quel caso fu l’alfiere del team di Brackley a prevalere in rimonta, quando al traguardo mancavano soltanto due giri e mezzo nella famosa gara del contatto a Copse tra Sir Lewis e la Red Bull di Max Verstappen.

Quest’anno, a causa della scarsa competitività della Mercedes, Leclerc ed Hamilton non si sono quasi mai incontrati in pista, fatta eccezione per Silverstone. La sciagurata strategia della Ferrari ha consentito al sette volte iridato di attaccare il podio del monegasco nel finale, ma la difesa di Charles è stata da manuale. All’esterno di Copse, il #16 aveva temporaneamente passato il britannico, in un duello che ha mandato letteralmente in visibilio i tifosi presenti sulle tribune.

Tuttavia, la differenza di gomma tra i due a fine gara era troppo grande, ed Hamilton è riuscito a piegare la resistenza del rivale anche grazie all’utilizzo del DRS. Sarebbe stato bellissimo se anche Sir Lewis avesse partecipato alla sfida iridata, ma non è da escludere che possa giocarsi qualche vittoria nella seconda parte di stagione. La prima possibilità, se la Mercedes dovesse essere veloce, ce l’avrà in Francia la prossima settimana, e siamo sicuri che non si farà pregare di certo.