Ferrari, riconoscete questa spider da 800 CV? Guardate che mostro

Questa magnifica vettura è sviluppata sulla base della F8 Tributo. Il preparatore Mansory l’ha resa una delle Ferrari più performanti di sempre.

Partiamo dalle basi, iniziamo da una regina del Cavallino. La Ferrari F8 Tributo è una delle vetture più interessanti e innovative del marchio italiano. Una supercar con 721 cavalli e un V8 biturbo impressionante. La casa di Maranello ha spremuto al massimo il motore della 488 GTB per tirar fuori il massimo della potenza (fino a quando non è intervenuta l’azienda tedesca Mansory). La Ferrari ci è riuscita, impiegando materiali pregiati che hanno diminuito il peso del motore, grazie all’adozione di pistoni in titanio e dei sensori di velocità di rotazione sui turbocompressori.

Ferrari Logo (Adobe Stock)
Ferrari Logo (Adobe Stock)

Il peso è calato di ben 18 kg, garantendo un risparmio complessivo di 40 kg sul corpo vettura. Quando si parla di supercar già leggerissime, si tratta di una dieta importante che ha delle ricadute sconcertanti anche in termini di prestazioni pure. La F8 Tributo è un gioiello che presenta una tecnologia all’avanguardia e grazie al guadagno prestazionale complessivo tocca performance da urlo. L’attacco delle frizioni del cambio robotizzato a sette marce, è ripartito dalla tecnologia del Launch Control che doma anche la potenza del motore. Il noto manettino Ferrari riesce a settare la vettura in base alle esigenze del guidatore. I fortunati acquirenti possono divertirsi con un vero e proprio missile. La supercar scatta da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi, mentre impiega solo 7,8 per toccare i 200 km/h.

Un mostro di potenza che ha rappresentato una sfida per l’azienda tedesca Mansory. Quest’ultima è nota per gli interventi di elaborazione di vetture ad altre prestazioni. L’azienda si occupa anche di SUV e altri gioielli dal grande prestigio. La F8XX è nata proprio sulla base della F8 Tributo, riuscendo a superare ulteriormente le prestazioni di un’auto già top. La versione a cielo aperto della F8XX permette un divertimento sfrenato, senza rinunciare ad un bel po’ di aria tra i capelli. La supersportiva presenta una colorazione racing in verde, con scritte laterali in giallo brillante. Un mix cromatico che ricorda alcune Aston Martin da gara.

Una Ferrari da sogno

L’obiettivo del gruppo tedesco era personalizzare una vettura da sogno con soluzioni uniche, migliorandone le prestazioni. Un lavoro che ha richiesto tantissimo tempo. Il preparatore tedesco ha puntato su un design ancora più aggressivo, con elementi che sono ereditati dalla pista. L’auto è piena di prese d’aria per lasciare respirare il magnifico V8. Una maggior potenza si traduce anche in un incremento delle temperature e questo calore va necessariamente smaltito in qualche modo. Il frontale è caratterizzato dall’enorme bocca, divisa in più sezioni, che ricorda un po’ lo stile McLaren. La presenza dello splitter e delle varie appendici aerodinamiche donano all’auto un tocco racing.

Nella zona posteriore risulta evidente un nuovo estrattore. I flussi portano un soffiaggio che consente di ridurre la resistenza all’avanzamento, arrivando il raggiungimento delle più alte prestazioni possibili. Soluzioni studiate per rispondere ai requisiti tecnici, rendendo la vettura anche più estrema. Ogni dettaglio è realizzato con cura, in modo artigianale, per trasformare la F8 in un gioiello unico. L’azienda tedesca ha sfruttato tutta l’esperienza dei tecnici, con componenti della carrozzeria leggeri in fibra di carbonio, cerchi sportivi neri e interni in penne di colore verde di alta qualità. L’armonia della carrozzeria è raggiunta, grazie ad un lavoro certosino. Gli interni rappresentano una perfetta combinazione tra funzionalità, comfort e design.

Fiat Multipla Lamborghini, esiste per davvero? Guardate questo curioso video. La tecnologia dell’F8 Tributo è stata rivisitata per raggiungere performance assurde. I tecnici di Mansory hanno raggiunto una potenza di 880 CV e 960 Nm di coppia, grazie ad ampie modifiche alla gestione del motore e al sistema di scarico. Il piacere di guida è lo stesso della F8 Tributo, ma questo modello speciale raggiunge i 354 km/h e scatta da 0 a 100 km/h in soli 2,6 secondi. Nuova Alfa Romeo Spider in arrivo? Guardate che mostro potrebbe essere. Il lavoro degli specialisti che elaborano questi bolidi di lusso deve essere molto difficile, ma regala tantissime emozioni. Una Ferrari del genere diventerà l’oggetto del desiderio di tantissimi collezionisti che proveranno a metterla nella propria collezione privata.