La Renault 5 è pronta a tornare? Guardate che spettacolo (VIDEO)

A sorpresa la Renault presenta al pubblico un suo grande classico rivisto in chiave moderna dal noto designer francese Pierre Gonalons.

Diverse case automobilistiche negli ultimi decenni hanno tirato fuori di nuovo dei modelli iconici per tentare di nuovo il successo come in passato. Basti pensare alla Fiat, che nei primi anni 2000 ha rispolverato la 500, che è tornata ad essere la vettura più venduta in Italia e in Europa, proprio come un tempo. E oggi si è messa anche al passo con i tempi, con la versione 100% che nel giro di qualche stagione è già diventata la preferita di chi vuole viaggiare “green”. Ma la realtà è che tanti altri marchi hanno tentando e stanno tentando tutt’ora di rispolverare i loro grandi successi per rilanciarsi.

Il logo Renault (ANSA)
Il logo Renault (ANSA)

E tra questi c’è la Renault, che in attesa del debutto della nuova Austral, che sostituirà il Kadjar, ha presentato nei giorni scorsi un revival senza tempo, che ha creato davvero grande interesse. Sì, perché la vettura rivista in chiave moderna è la mitica R5. Una versione che è in realtà davvero un restyling del vecchio modello, ma che rientra nel programma della casa francese che, come tante altre case automobilistiche, vuole offrire al proprio pubblico anche delle auto in edizione speciale, come fatto ultimamente con la Lutacia.

La Renault rispolvera il suo modello-icona

La R5 è diventata un’auto che ha segnato davvero un’epoca non solo in Francia ma in tutta Europa. A pensarla fu Bernard Hanon, assunto nel 1967 da Pierre Dreyfus come consulente esterno e divenuto successivamente direttore della pianificazione. Fu lui che intuì che il marchio francese avrebbe dovuto puntare su un modello compatto adatto a una classe sociale urbana dal potere d’acquisto in crescita, ma che strizzasse l’occhio anche alla platea femminile e ai giovani in generale. Insomma c’era da pensare in Renault a una macchina che permettesse di muoversi in città come sui lunghi percorsi con un discreto comfort e che fosse soprattutto pratica ed economica.

Così nacque nel 1967 il progetto 122, destinato appunto alla realizzazione della nuova piccola vettura che poi si chiamò Renault 5. Il progetto viaggiò nel più completo silenzio, fino a quando nel maggio del 1971 la rivista specializzata francese L’Auto-Journal presentò in copertina uno dei primi rendering grafici di quella che sarebbe stata la nuova piccola della casa francese, che poi fece il suo debutto nel 1972 e che rimase con successo in produzione fino al 1984. Divenne in poco tempo la macchina preferita dai giovani e in particolare dai single. E ancora oggi rimane una vettura mitica.

Proprio per questo la Renault ha deciso di riproporla a sorpresa in una veste differente per festeggiare i 50 anni dalla sua nascita. Il veicolo è elettrico ed è stato chiamato Renault 5 Diamant, ed è frutto della collaborazione dell’azienda con il designer francese Pierre Gonalons, ad oggi tra i 100 principali creatori di Architectural Digest e rappresentante delle arti e dei mestieri francesi. Gonalons ha affermato che la sua ispirazione è venuta dalle arti decorative, in particolare dalla gioielleria raffinata, che si ritrova in diversi dettagli delicati e innovativi nel veicolo.

Innanzitutto spicca il colore esterno, che è una combinazione di tre strati di pittura: pigmenti dorati su base rosa, ricoperti da vernice smerigliata che producono un’ampia varietà di effetti che vanno dai trattini dorati al sole ai toni più blu al buio. La Renault 5 Diamant poi all’interno è davvero essenziale: la parte più singolare è il volante, che è in marmo su carbonio, e la sua forma unica (spicca infatti un ostrano intreccio) non lo rende meno adatto al guidatore.

Oltre ad essere completamente elettrica, la Renault 5 Diamant è dotata di uno scanner di impronte digitali per sbloccare le porte, oltre a una leva del cambio sequenziale a tre posizioni (avanti, folle, retromarcia). I quadranti sono rotondi e digitali e rendono omaggio all’arte dell’orologeria. La navigazione e l’infotainment invece possono essere comodamente forniti dallo smartphone del proprietario, che trova posto in un apposito supporto al centro della plancia. Spicca poi il vano portaoggetti, realizzato in marmo francese Grand Antique d’Aubert riciclato da Minéral Expertise.

Al momento l’azienda ha deciso che collaborerà ancora una volta con Gonalons e svilupperà un’ampia collezione di auto ispirate alla Renault 5 Diamant, che sarà presentata a settembre. Questo modello intanto sarà messo all’asta tra qualche mese e il ricavato della vendita sarà devoluto a Give Me 5, il nuovo progetto di Renault per raggiungere le giovani generazioni attraverso lo sport e la musica.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo