F1, Hamilton rischia di saltare il suo GP di casa? Il motivo è pazzesco

La FIA potrebbe fermare Lewis Hamilton nel suo giardino di casa. Il sette volte campione del mondo ora rischia di saltare il GP d’Inghilterra.

Doccia fredda per Lewis Hamilton, appena atterrato a Silverstone. Inizialmente sembrava una questione poco rilevante, tuttavia con il passare delle settimane il caso non si è sgonfiato. L’asso della Mercedes dovrà rispondere di una problematica con la Federazione Internazionale dell’Automobile. La FIA ha deciso che l’abbigliamento intimo dovrà essere, obbligatoriamente, ignifugo e conforme alla normativa. Inoltre, è stato imposto un divieto assoluto di indossare gioielli e orologi. Lewis Hamilton non ha preso bene la direttiva e si è creato un caso che non smette di far discutere tutti gli attori protagonisti del mondiale 2022.

Lewis Hamilton (Ansa Foto)
Lewis Hamilton (Ansa Foto)

La settimana già è stata molto complessa per l’anglocaraibico, dopo gli insulti ricevuti da Nelson Piquet, suocero di Max Verstappen. Un atteggiamento che è stato condannato anche dal campione della Red Bull Racing. Lewis ne ha parlato in conferenza stampa, analizzando con cura la questione. In realtà, il periodo negativo di Lewis è iniziato la sera del 12 dicembre 2021. La scelta del direttore di gara Michael Masi ha cambiato la storia, dando la chance del ribaltone all’ultimo giro al rivale olandese. Il sette volte campione del mondo è stato beffato a pochi metri dalla conclusione del mondiale, perdendo l’occasione di vincere la sua ottava corona.

Nonostante il nativo di Stevenage avesse quasi del tutto perso fiducia nel sistema, è tornato, dopo una lunga pausa lontano anche dai social, più carico che mai in vista della stagione della svolta. La nuova era della F1 ha riproposto le auto ad effetto suolo, tenute in archivio per 40 anni. Reinterpretate in chiave moderna, le wing car hanno stravolto i valori di forza. I top team sono rimasti tali, ma dopo otto anni dominio, la Mercedes ha fatto due passi indietro, diventando la terza forza del campionato del mondo 2022. La Red Bull Racing sembra essere diventata ciò che è stata la Stella a tre punte nell’era ibrida della F1, mentre la Ferrari è tornata competitiva per qualche vittoria, ma ancora distante dall’obiettivo dell’apertura di un ciclo vincente.

Lewis Hamilton e George Russell erano convinti di salire nell’abitacolo di una vettura straordinaria, in grado di fare la differenza sin da subito. I test prestagionali, invece, hanno messo in luce tutti i problemi dell’auto ad effetto suolo teutonica. La W13 soffre di porpoising e continua ad esserne afflitta dopo 9 Gran Premi. Neanche una direttiva della FIA sembra aver stravolto la situazione. Per Lewis è stata la fine dei suoi sogni di redenzione. Max Verstappen è scappato subito via in classifica piloti. Dopo nove round, l’anglocaraibico è già a 98 punti dal leader della Red Bull Racing. Il dato allarmante è anche quello relativo al distacco dal suo giovane teammate. Russell ha conquistato 34 punti in più del sette volte iridato, finendo ogni gara in top 5.

Lewis Hamilton, a rischio il suo GP di casa

La carriera dell’alfiere della Mercedes è stata ricca di momenti sensazionali, ma anche di scivoloni clamorosi. Le tre sconfitte principali, nel 2007, nel 2016 e nel 2021, lasceranno una macchia indelebile sulla sua gloriosa carriera. Lewis Hamilton sperava di poter conquistare la sua ottava corona nel 2022, ma ora Max Verstappen rappresenta il presente e il futuro della F1. Lewis ha deciso di firmare un rinnovo biennale, la scorsa annata, nella piena convinzione di poter lottare per le posizioni di vertice, oltre che per le battaglie sociali che porta avanti insieme al suo team.

Lewis, ad inizio anno, aveva dichiarato che avrebbe mostrato la migliore parte di sé. Il morale era a mille anche perché il nuovo Presidente della FIA, Mohammed Bin Sulayem, aveva deciso, nel frattempo, di rimuovere dal suo incarico Michael Masi. In realtà tutto è andato storto. Dopo anni a comandare la classifica, Lewis si è ritrovato nelle retrovie a lottare per qualche punticino o sperare in qualche problema dei piloti dei due top team attuali per calcare il podio. I piazzamenti sul podio di entrambi i driver della Mercedes sono sempre scaturiti per DNF o problemi di Charles Leclerc, Carlos Sainz, Max Verstappen e Sergio Perez.

Se questi ultimi non hanno particolari patemi la domenica, Hamilton e Russell possono al massimo puntare alla quinta posizione. A Silverstone il team con sede a Brackley dovrebbe portare un corposo pacchetto di aggiornamenti tecnici per regalare ai driver britannici l’opportunità di riavvicinarsi al vertice. Ecco gli orari del weekend. George è quarto con 111 punti, a soli 15 punti da Charles Leclerc. Lewis, invece, è ancora a 77 punti alle spalle di tutti i piloti dei top team.

Lewis Hamilton è salito sul podio in Bahrain e Canada e ora vorrebbe replicare su uno dei suoi tracciati preferiti, ma c’è un problema serio. La FIA non si è mossa dalla sua posizione. Hamilton ha avuto l’appoggio di un campione come Vettel che, per protesta, ha girato per il paddock con uno slip sopra la tuta Aston Martin. L’anglocaraibico, invece, si è presentato spesso in conferenza stampa ricoperto da gioielli e orologi. I delegati si prodigheranno di fare le dovute verifiche, come riporta Marca, ma per Lewis le cose si mettono male. Fino ad oggi il sette volte campione del mondo ha avuto una deroga in quanto uno dei suoi piercing non è estraibile facilmente, ma non è detto che i vertici federali accettino di prolungare la tregua.

In caso non si dovesse trovare una soluzione, la FIA ha tuonato che l’anglocaraibico potrebbe essere squalificato dall’evento. Come riportato anche dall’inviato di Sky Sports UK Ted Kravitz, il campione dovrebbe sottoporsi ad un’operazione chirurgica per la rimozione del piercing al naso e non ha nessuna voglia di farla. “Mi ha riferito che non ha intenzione di fare niente per rimuoverlo. A suo avviso la FIA non dovrebbe interessarsi a questi aspetti personali, dunque è guerra aperta”, ha spiegato Kravitz. Il 37enne è pronto a subire sanzioni, ma non farà nulla per venire incontro alle direttive della FIA. Wolff ha rassicurato che si raggiungerà un compromesso, ma Hamilton potrebbe essere bandito dalla gara di casa per essere sceso in pista indossando gioielli. Uno shock per i numerosi fan accorsi a Silverstone per osservare dal vivo le azioni del pilota di Stevenage.