F1, GP Gran Bretagna: Orari TV e streaming su SKY e TV8

La F1 torna a Silvestone per il decimo appuntamento stagionale, con la Ferrari obbligata a vincere. Ecco tutte le informazioni necessarie.

Il mondiale di F1 targato 2022 sbarca a Silverstone, uno dei circuiti più belli e tecnici di tutta la stagione. Si tratta anche di un posto dove si respira la storia, dove tutto iniziò con il primo Gran Premio della storia, datato 1950. Quello di Gran Bretagna è anche l’appuntamento di casa per la maggior parte dei team, visto che anche case come Red Bull e Mercedes che corrono con licenza austriaca e tedesca hanno oltremanica il loro quartier generale.

F1 (ANSA)
F1 (ANSA)

Il decimo atto della stagione sarà probabilmente decisivo per la Ferrari, anche se questa è una frase che si ripete ormai da fin troppi mesi. Il Cavallino aveva iniziato la stagione in maniera strepitosa, con Charles Leclerc in fuga nel mondiale dopo le prime tre gare con due vittorie, tre giri veloci ed un secondo posto, oltre alle due pole position poi concretizzate alla domenica ottenute in Bahrain ed in Australia. Il monegasco aveva ottenuto la bellezza di 71 punti su 78 disponibili, con 46 lunghezze su Max Verstappen.

Da lì in poi, purtroppo per la Rossa, tutto è andato in malora. La Red Bull ha decisamente cambiato pelle ad Imola, dove sono arrivati i primi aggiornamenti tecnici che hanno permesso alla RB18 di perdere 4 kg, migliorando in termini di bilanciamento e gestione gomma. La Ferrari è stata costretta a rispondere con un pacchetto portato in Spagna, che ha aiutato dal punto di vista prestazionale peggiorando, di fatto, l’affidabilità.

Quanto accaduto tra Barcellona e Baku, dove Leclerc si è dovuto fermare per due cedimenti della power unit, ha ricordato la trasferta asiatica del mondiale di F1 2017, quando i sogni mondiali di Sebastian Vettel vennero infranti da troppi problemi di affidabilità. A ciò si aggiunge la follia strategica di Monaco, dove il muretto è riuscito a far vincere la Red Bull di Sergio Perez nonostante la doppietta in qualifica, con Charles addirittura fuori dal podio dietro a Carlos Sainz e Verstappen.

Tutto ciò ha portato il monegasco a -49 da Super Max, finendo anche di 3 lunghezze alle spalle di Checo, e con George Russell a soli 15 punti di distanza nonostante una Mercedes clamorosamente inferiore alla Ferrari, ma brava nel non ritirarsi mai e nell’approfittare di ogni guaio dei due top team.

La situazione di classifica è disperata, ed a Silverstone occorrerà vincere, senza scuse che reggano. La pista è sulla carta favorevole alla Red Bull, che grazie ad un’eccellente efficienza aerodinamica si esalta sui rettilinei ed i curvoni veloci, l’essenza di questo tracciato. A differenza di Barcellona, qui non è presente un settore lento dove la Ferrari potrà fare la differenza, ed inoltre sarà fondamentale scongiurare altri guasti.

F1, tutte le informazioni sul GP di Gran Bretagna

La F1 arriva nel Regno Unito, con un Gran Premio che è sempre stato presente nel calendario del Circus. Come detto in precedenza, la prima gara della storia della massima formula venne disputata proprio a Silverstone nel 1950, con la vittoria che andò all’Alfa Romeo di Nino Farina, poi campione del mondo. La casa del Biscione piazzò la tripletta, visto il secondo posto di Luigi Fagioli ed il terzo appannaggio di Reg Parnell.

La Ferrari ottenne qui la sua prima vittoria, con Jose Froilan Gonzalez che si impose nel 1951. Nel corso della storia, il Gran Premio di Gran Bretagna non si è corso solo a Silverstone: nel 1955 venne spostato ad Aintree, dove vennero disputate varie edizioni fino al 1962. Brands Hatch prese il posto di Silverstone nel 1964, alternandosi con il tracciato dove si gareggia anche oggi sino al 1986.

In seguito, la F1 non si è mai più allontanata dal tracciato situato nel Northamptonshire, dove si sono scritte pagine di storia di questa categoria. Il pilota più vincente è Lewis Hamilton, che ha trionfato in ben otto occasioni, nel 2008 con la McLaren e poi sempre con la Mercedes dal 2014 in avanti, con la sola eccezione del 2018, anno in cui ebbe la meglio la Ferrari di Sebastian Vettel.

A Silverstone si è corso anche il Gran Premio del 70esimo Anniversario nel 2020, vinto dalla Red Bull di Max Verstappen. A livello di successi per i costruttori c’è la Ferrari davanti a tutti, visti i 17 trionfi conquistati, davanti ai 14 della McLaren ed ai 10 della Williams. In forte rimonta la Mercedes, che segue a quota 9, uno in più rispetto alla Lotus.

Il team di Woking qui non vince dal 2008 proprio con Sir Lewis, mentre quello fondato dall’indimenticabile Frank Williams è a digiuno dal 1997, quando fu Jacques Villeneuve a dominare la scena. La Red Bull ha vinto tre volte il GP di Gran Bretagna, nel 2009 con Sebastian Vettel, nel 2010 e 2012 con Mark Webber, ma come detto si è aggiudicata anche la seconda edizione del 2020 con Verstappen che però si disputava sotto un altro nome. Un tracciato che racconta la storia e che è pronto a regalarci altre grandi emozioni.

Di seguito trovate gli orari televisivi del prossimo fine settimana:

Orari TV GP Gran Bretagna SKY

Venerdì 1 luglio

Prove libere 1

  • Ore 14:00-15:00 su SKY Sport F1

Prove libere 2

  • Ore 17:00-18:00 su SKY Sport F1

Sabato 2 luglio

Prove libere 3

  • Ore 13:00-14:00 su SKY Sport F1

Qualifiche

  • Ore 16:00-17:00 su SKY Sport F1

Domenica 3 luglio

Gara

  • Ore 16:00 su SKY Sport F1

Orari TV GP Monaco TV8

Sabato 2 luglio

Qualifiche

  • In differita orario da definire

Domenica 3 luglio

Gara

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo
  • In differita orario da definire