Ferrari, Binotto carica Leclerc per i prossimi GP: “Da adesso potrai farlo”

Dopo la gara di rimonta in Canada, il team principal Ferrari Binotto è sicuro che nelle prossime gare sarà diverso per Charles Leclerc.

Doveva essere un weekend in cui limitare i danni quello del Canada, invece per la Ferrari qualcosa di positivo è comunque arrivato. A partire dal fatto che non ha avuto inconvenienti tecnici, che di questi tempi è un bene. Ma soprattutto ha visto tornare ad alti livelli Carlos Sainz Jr, che per una volta ha indossati i gradi di capitano per giocarsi al sua chance ed è andato vicino al colpaccio, ingaggiando una sfida fino all’ultimo giro con Max Verstappen. Un secondo posto che vale oro per lo spagnolo, che dopo una prima parte di stagione difficile ha trovato forse a Montreal quel feeling che non aveva mai avuto finora con la F1-75.

Ferrari, Mattia Binotto (ANSA)
Mattia Binotto (ANSA)

Dopo i problemi avuti a Baku, si sapeva invece che poteva essere un GP di rimonta quello di Charles Leclerc. Il cambio del motore e delle componenti ha costretto il monegasco a partire dal fondo, concludendo comunque in quinta posizione, non riuscendo nel finale a sorpassare le due Mercedes anche per colpa delle gomme medie che proprio nella parte conclusiva hanno perso di prestazione.

Ferrari, Binotto: la strategia di Leclerc e la fiducia

Leclerc ha perso sì altri punti da Verstappen, ora distante 49 lunghezze in classifica, ma che a Montreal potesse essere un weekend così era già stato previsto dalla Ferrari, come ha confessato poi il team principal Mattia Binotto a RacingNews365, smentendo quindi il fatto che la decisione fosse arrivata solo sabato: “Abbiamo deciso di cambiare il motore molto presto, dopo Baku. Quindi è qualcosa di cui era a conoscenza da molti giorni. Ha avuto il tempo di elaborarlo e prepararsi per il weekend di gara. Si è concentrato sul weekend di gara sapendo che sarebbe partito da dietro. Anche le prove libere del venerdì e del sabato si sono concentrate su corse con molto carburante a bordo, per assicurarsi che fosse ben preparato per la gara”.

La gara in Canada è diventata quindi una gara davvero di grande rimonta per il pilota 24enne della Ferrari, che comunque a fine corsa non era soddisfatto del risultato, anche perché comunque ha perso altro terreno dall’olandese campione del mondo. Ma quantomeno ha dimostrato ancora una volta di avere pazienza, nonostante la situazione possa portare a facili isterismi: “Sicuramente è una situazione frustrante per il pilota – ha detto Binotto -. La gara richiederebbe molta pazienza, cosa che credo ci sia stata. A volte si vuole sorpassare ma non ci si riesce, magari perché c’è un treno DRS o perché le gomme sono consumate. Ma alla fine si tratta di limitare i danni, partire dietro e finire quinto è comunque un buon risultato“.

Sebbene Leclerc sia comunque a distanza di due GP ora da Verstappen dopo il Gran Premio del Canada, Binotto vede ancora positivo. Anche perché ora con il nuovo motore, Leclerc può combattere. E lo potrà fare già a partire da Silverstone, dove la Ferrari vorrà sicuramente provare a tornare davanti a tutti: “Ora abbiamo un motore fresco per le prossime gare e abbiamo altre quattro gare fino alla pausa estiva, il che potrebbe essere importante perché può attaccare. Proviamo a recuperare punti sulla Red Bull”.