Marquez, arrivo in Ducati nel 2024? Ecco come stanno le cose

La situazione legata all’addio di Alex Marquez alla Honda potrebbe smuovere le carte in tavola. E c’è chi vede Marc già in Ducati.

Gran battaglia attesa in quel del Sachsenring per il Gran Premio d’Olanda della MotoGP, con la caccia a Fabio Quartararo che si fa sempre più complicata. Il grande assente è ovviamente Marc Marquez, che dopo l’ennesima operazione ha dovuto dire addio al nono mondiale per il terzo anno di fila.

Marc Marquez in Ducati
Marc Marquez in Ducati

Un disastro bello e buono per lo spagnolo, che sino a due anni fa appariva inarrivabile, troppo superiore alla concorrenza per sperare che qualcuno potesse effettivamente sconfiggerlo. La caduta di Jerez de la Frontera del luglio 2020 è stata una mazzata sulle sue ambizioni mondiali, nella consapevolezza che recuperare, nonostante le operazioni che tentano di rimetterlo in sesto, non sarà affatto semplice.

Ricordiamo che le sfortune di Marquez non sono di certo finite con i problemi all’omero, dal momento che nel finale del 2021 dovette saltare ben due appuntamenti, in Portogallo ed a Valencia, per il ritorno della diplopia a seguito di una caduta in allenamento. Tanti, troppi colpi della malasorte che hanno impedito al nativo di Cervera di tornare a performare come sa fare, portandolo anche a correre sotto infiltrazioni per lunghi periodi.

Il protagonista del week-end di Assen è però suo fratello Alex, impegnato con la Honda del team di Lucio Cecchinello. Al suo posto potrebbe arrivare Alex Rins direttamente dalla Suzuki, squadra che a fine anno abbandonerà il Circus della MotoGP, per la furia di Carmelo Ezpeleta e di tutta l’organizzazione del Motomondiale.

Alex sembrerebbe diretto verso la Ducati, in particolare al Gresini Racing, dove farebbe coppia con Fabio Di Giannantonio, che dopo la pole position del Mugello sembra in netta crescita. Le ultime voci di mercato parlano infatti di un Enea Bastianini sempre più vicino al team ufficiale della casa di Borgo Panigale, con il rider riminese che è ora nettamente favorito rispetto a Jorge Martin, rallentato, in questo 2022, dai troppi problemi fisici.

Marquez, futuro in Ducati per Marc?

Come detto, Alex Marquez è pronto al passaggio in Ducati, anche se non andrà certo ad occupare la sella della moto ufficiale. C’è già chi pensa che questa mossa possa essere il preludio all’arrivo del fratello Marc per il 2024, e lo scenario non appare poi così impossibile per alcuni fattori.

Ovviamente, tutto dipenderà dallo stato di forma che l’otto volte campione del mondo riuscirà a raggiungere dopo l’intervento, ed in questo senso bisognerà attendere il 2023 per capirci qualcosa di più. Va considerata anche la tremenda crisi che sta attraversando la Honda, che in Germania non è neanche andata a punti su una pista come quella del Sachsenring dove la casa giapponese aveva dominato la scena nell’ultimo decennio.

Pol Espargaró non prenderà neanche il via della gara olandese per via di un guaio fisico conseguente ad una caduta, ed in pista ci sarà solo Stefan Bradl a difendere i colori della Repsol Honda HRC. Il team ufficiale non aveva mai passato un periodo così terribile, e c’è da chiedersi fino a che punto Marquez sia disposto a gareggiare in sella ad una moto così poco performante.

La RC213V sembrava molto performante nei test pre-campionato, ma tutte le illusioni sono poi svanite. Secondo quanto dicono le indiscrezioni, il passaggio di Alex in Ducati non verrà sostenuto economicamente dalla casa di Borgo Panigale, ma dallo sponsor Estrella Galicia, ma chissà che qualcosa non possa cambiare nel caso di un interessamento verso il ben più blasonato fratello Marc.

Al momento, la posizione di Pecco Bagnaia appare abbastanza solida come primo pilota Ducati, ma gli errori iniziano ad accumularsi e non è da escludere nulla per il futuro. A breve ci si attende l’annuncio del nuovo compagno di squadra del torinese, che con ogni probabilità sarà proprio Enea Bastianini. L’estate del mercato si fa bollente.