Jos Verstappen trova il pelo nell’uovo Red Bull: ecco cosa non va

Jos Verstappen ha commentato positivamente la vittoria del figlio Max a Baku: ma c’è una cosa che Red Bull deve migliorare.

Il Gran Premio d’Azerbaigian ha permesso alla Red Bull di fare bottino pieno e di allungare sulla Ferrari sia nella classifica piloti che in quella costruttori. La doppietta di Baku ha un grosso peso, anche se con un campionato così lungo non ci si può mai adagiare.

Jos Verstappen (Foto LaPresse)
Jos Verstappen (Foto LaPresse)

Dopo il successo di Sergio Perez a monaco e l’avvicinamento del messicano in classifica, per Max Verstappen era molto importante vincere. Non era mai riuscito a salire sul podio nella gara azera, ha rotto il tabù salendo sul gradino più alto. Una grande soddisfazione in vista del prossimo appuntamento della F1 a Montreal.

La scuderia di Milton Keynes partirà favorita nel GP in Canada, non solo perché la RB18 è una monoposto molto competitiva ma anche perché sembra più affidabile della F1-75 in questo periodo. Il doppio ritiro a Baku è un campanello d’allarme pesante per la Ferrari, andata KO con Charles Leclerc anche a Montmelò due corse fa.

Jos Verstappen spinge la Red Bull a migliorare

Jos Verstappen dopo il Gran Premio di Monaco era stato critico con la Red Bull per aver favorito Perez invece di Max nella strategia di gara. Invece sulla corsa in Azerbaigian non ha avuto nulla da ridire, visto che il figlio ha trionfato e che il team non ha fatto mosse che potessero in qualche modo infastidirlo.

Sul sito ufficiale verstappen.com l’ex pilota ha così commentato il successo di Max nell’ultimo weekend: “Tutto è andato bene. Il fatto che Leclerc si sia ritirato è stato positivo per noi. Max avrebbe potuto raggiungerlo, ma poi devi comunque rischiare per sorpassare. La Red Bull corre come se ci fosse un incantesimo in gara. Il bilanciamento della vettura è buono, le gomme si comportano bene e lui gestisce tutto correttamente”.

Jos Verstappen ha comunque voluto fare un appunto alla Red Bull su un aspetto che va migliorato: “L’unica cosa che manca ancora sono le qualifiche. Sabato Max era un po’ frustrato, perché ancora non va come vorrebbe. Se gestiranno meglio le qualifiche, tutto sarà più semplice”.

Finora la Ferrari con Leclerc è stata micidiale nelle Qualifiche, avendo conquistato sei pole position in otto gran premi disputati. Max ne ha ottenuta solo una a Imola, mentre l’altra è andata a Perez in Arabia Saudita. Va comunque sottolineato che Charles ha un incredibile talento naturale nel giro secco, pertanto non è facile da battere. Chiaramente in Red Bull proveranno a migliorare per essere un po’ più forti al sabato.

Entra nel gruppo per news di F1, MotoGp, Auto, moto e pronostici

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli di motori


  1. Telegram - Gruppo base