MotoGP Catalogna, prove libere 2: Aprilia domina, in difficoltà Quartararo

Le seconde prove libere della MotoGP, sul circuito di Barcellona, hanno visto protagonista le Aprilia di Aleix Espargaró e Maverick Vinales. In ripresa le Ducati.

I bolidi della MotoGP sono scesi in pista per la seconda sessione di prove libere. Le temperature sono rimaste altissime. Gli italiani Pecco Bagnaia e Enea Bastianini hanno subito provato le gomme medie all’anteriore e la dura al posteriore, pensando già alla sfida domenicale. Il campione del mondo, Fabio Quartararo, ha scelto per una doppia media.

Aprilia MotoGP (Ansa Foto)
Aprilia MotoGP (Ansa Foto)

I tempi inizialmente sono risultati molto lontani dai crono della primo turno di libere. Franco Morbidelli, nelle prime battute, ha dato segnali positivi e ha siglato un discreto tempo, alle spalle del francese Johann Zarco. Marco Bezzecchi è scattato avanti con un ottimo 1’40″738, precedendo il pilota francese del team Ducati Pramac, mentre è balzato al terzo posto Fabio Quartararo.

Il pilota del team VR46 è sembrato molto in palla con una ricerca costante di un miglioramento per entrare nella top 10 della classifica combinata. Pecco Bagnaia e Fabio Quartararo hanno iniziato a girare su un ritmo equivalente, costanti sull’1’41″0. Enea Bastianini, invece, sulla GP21 è risultato un paio di decimi più lento. Il campione del mondo della Yamaha, fresco di rinnovo biennale, ha scelto di continuare a girare in pista per cercare il miglior feeling in vista del GP, ma non è ancora a suo agio. Il tracciato catalano è uno dei preferiti del francese e punterà a partire dalla prima fila per tenersi stretta la prima posizione in classifica mondiale.

Come avevamo anticipato il ritmo dei top team è risultato molto simile. Negli ultimi anni ci sono stati tanti piloti al vertice, battagliando per la prima posizione. Ben quattro costruttori sono riusciti ad avere la meglio. Suzuki, Aprilia e KTM sono parse, decisamente, sul pezzo. Tantissimi piloti si sono sfidati a suon di giri veloci. Aleix Espargarò, con doppia gomma media, è salito al secondo posto a 0.106 da Alex Rins.

MotoGP, battaglia tra top driver

Occhi puntati su Aleix Espargaró sull’Aprilia RS-GP. L’idolo di casa, in assenza di Marc Marquez, ha dato il massimo e nel weekend farà ancora meglio. Il catalano è -8 da Fabio Quartararo in graduatoria generale. In campionato ha siglato cinque podi in otto gare e spera di fare la differenza, davanti ai suoi fan. Il centauro che ha preso il posto di MM93 in Honda, è caduto a mezz’ora dalla fine delle prove libere. Non sarà facile per Stefan Bradl marcare punti in questo weekend.

Con 1:40.067, Aleix Espargaró si è preso la testa della classifica, con 34 millesimi su Alex Rins. Il passo gara dello spagnolo dell’Aprilia è spaventoso. Enea Bastianini non è riuscito a tenere il ritmo di Aleix Espargarò. I due sono separati da venti punti in classifica piloti. 1:41.4 per Pecco Bagnaia con gomme usate. La Ducati ha iniziato a venire fuori step by step. In avanti, a sorpresa, Maverick Vinales, con l’altra Aprilia che ha iniziato bene questo weekend, ma sta cercando di tenere testa al compagno di squadra.

Pecco Bagnaia ha cambiato le mescole, optando per la media all’anteriore e soft al posteriore. Morbidelli e Miller hanno provato le gomme soft sia all’anteriore che al posteriore. Maverick Vinales è riuscito a migliorarsi, scendendo sul 1:39.705. Aleix Espargarò si è preso il comando con uno straordinario 1:39.402. Ben tre decimi in meno del teammate dell’Aprilia. La casa di Noale può celebrare un doppio colpo con Aleix e Maverick in prima e seconda posizione. A seguire tre Ducati con Bastianini e Bagnaia in grande spolvero. L’Aprilia sta gongolando con due piloti così in palla su un tracciato molto demanding.

Jorge Martin è riuscito a entrare nei primi 10 della classifica combinata, grazie ad un ottimo quinto tempo. Non male anche il vincitore della scorsa stagione Miguel Oliveira. Zarco e Mir hanno combinato, davvero, poco nel confronto con i teammate nella seconda sessione di libere. Non perdetevi neanche una sessione del weekend spagnolo. Cliccando qui troverete gli orari delle qualifiche e della gara.

Morbidelli ha siglato il decimo crono. Di Giannantonio, Bezzecchi e Marini hanno chiuso con il tredicesimo, quattordicesimo e quindicesimo tempo. Andrea Dovizioso e Michele Pirro hanno ottenuto il ventunesimo e ventiduesimo crono. L’Aprilia avrà una occasione straordinaria per lottare per le primissime posizioni. La Ducati si è ripresa nelle FP2, ma dovrà sudare nella giornata di domani per presentarsi nelle migliori condizioni possibili per lo start della gara.