F1, il calcio si inchina al Circus: domenica cambierà tutto

Il mondiale di F1 sarà di scena a Barcellona, nello stesso giorno in cui Milan ed Inter si giocheranno lo Scudetto. Ecco cosa accadrà.

Giornata molto intensa quella di domenica per gli appassionati sportivi italiani. La F1 farà tappa in Spagna, dove continuerà la sfida tra Red Bull e Ferrari. Per quanto riguarda il calcio, ci sarà l’imperdibile sfida Scudetto tra Milan ed Inter, con i rossoneri che possono contare su due punticini di vantaggio sui rivali concittadini.

F1 Ferrari e Serie A Logo
F1 Ferrari e Serie A Logo

Alla squadra allenata da Stefano Pioli sarà sufficiente un pareggio per mettere le mani sullo scudetto, ma la trasferta contro il Sassuolo nasconde delle sfide non da poco. I nerazzurri ospiteranno invece la Sampdoria a San Siro, ma il loro destino non sarà soltanto nelle loro mani.

Come detto, si tratterà di una domenica molto intensa, con la F1 che potrebbe regalarci una nuova sfida molto intensa, su una mica amica della Ferrari, almeno sulla carta. Charles Leclerc ha bisogno di rispondere a Max Verstappen dopo i trionfi del campione del mondo ad Imola e Miami, che gli hanno permesso di rifarsi sotto in classifica.

L’olandese è ora ad appena 19 punti dal rivale, mentre la Red Bull accusa un gap di appena 6 punti tra i costruttori. Tra i tifosi della Ferrari c’è grande attesa, soprattutto per via degli aggiornamenti tecnici che verranno portati in occasione del Gran Premio di Spagna. Su tutti, spicca il fondo, parte fondamentale di queste monoposto ad effetto suolo, che verrà rivisto per aumentare l’efficienza e diminuire il porpoising.

Inoltre arriverà un’ala posteriore ad alto carico completamente nuova, che verrà sfruttata sia per Barcellona che per Monte-Carlo, la pista ad alto carico per eccellenza. Questi due tracciati potrebbero rappresentare il crocevia per il Cavallino, che con due vittorie si prenderebbe un margine di sicurezza. Viceversa, subire due sconfitte su queste piste amiche indirizzerebbe il mondiale verso la concorrenza, cosa che non ci si può permettere dopo un trionfale inizio di stagione.

F1, la Serie A cambia orario per evitare il Circus

La F1, come di regola in Europa, gareggerà alle ore 15 di domenica, orario che inizialmente era previsto anche per il fischio d’inizio delle due sfide Scudetto, vale a dire SassuoloMilan ed InterSampdoria. Tuttavia, i due match sono stati spostati alle 18, secondo “Motorsport.com” per evitare concomitanze con il Circus.

Si tratta di un segnale molto importante, che rende bene l’idea di quanto la F1 abbia riacceso la passione dei tifosi, e questo soprattutto grazie ad una Ferrari in grado di giocarsi il mondiale. Dopo le vittorie di Charles Leclerc in Bahrain ed in Australia, la Red Bull ha risposto presente nell’ultimo mese, facendo capire di essere tornata la favorita, con un Max Verstappen in formato mondiale.

Per evitare nuovi cali di interesse, è fondamentale che il Cavallino rimanga al vertice per tutto l’arco del campionato, dando battaglia alla concorrenza con ogni mezzo. Sin qui, le gare disputate hanno fatto registrare dei grandi record di ascolti, con numeri che mai erano stati toccati in passato, men che meno nella noiosa era ibrida dominata dalla Mercedes.

La Red Bull e Verstappen, con il titolo mondiale vinto lo scorso anno, ci hanno regalato un 2021 ricco di emozioni, nonostante l’assenza della Ferrari ai vertici della categoria regina. Come detto, Barcellona sarà una prova fondamentale per le ambizioni iridate della Scuderia modenese, che non può permettersi errori.

Leclerc e Carlos Sainz vanno a caccia del successo, che manca in Spagna dal lontano 2013 con Fernando Alonso. Carlitos non ha ancora vinto un Gran Premio, e chissà che proprio davanti al suo pubblico non possa siglare l’impresa. Ci sono ancora poche ore da attendere, ma dopodomani si scenderà in pista per le prime libere che forniranno già qualche risposta.