Verstappen, le parole del campione sono sorprendenti: ecco i suoi piani

Max Verstappen ha chiuso dietro alle Ferrari nelle qualifiche di Miami. Il campione del mondo paga un errore, ma è fiducioso.

Un terzo posto dolceamaro per Max Verstappen nelle qualifiche del Gran Premio di Miami. Il campione del mondo non è riuscito ad impedire alle due Ferrari di piazzarsi in prima fila, ma può comunque sorridere visto quello che era accaduto al venerdì. L’olandese era stato vittima di una serie di problematiche, come un guasto allo sterzo ed uno alla trasmissione.

Verstappen (ANSA)
Verstappen (ANSA)

Nel primo tentativo della Q3, il figlio di Jos era riuscito a tenere dietro Charles Leclerc e Carlos Sainz, che hanno però fatto la differenza nei secondi finali. Super Max ha invece commesso un errore nel primo settore, dovendo dire addio ai suoi sogni di gloria. Per soli 5 millesimi, l’orange ha mancato la prima fila, avvicinandosi comunque allo spagnolo.

Quarta piazza per Sergio Perez, staccato di 45 millesimi dal compagno di squadra. Verstappen poteva giocarsi il miglior tempo con il monegasco, ma ha commesso un errore non da lui dovendo rinunciare alla seconda pole position consecutiva. Il passo della Red Bull gli consentirà comunque di giocarsi la vittoria, anche se passare due Ferrari non sarà poi così facile.

Sui rettilinei, le Rosse sono leggermente migliorate rispetto alle prove libere, come confermano i terzi settori dove i tempi sono praticamente identici tra le due squadre di punta. La RB18 riesce a fare maggiormente la differenza nel tratto centrale, anche se il Cavallino ha risposto pure in quella parte nel momento decisivo.

La sensazione è che la partenza sarà fondamentale, perché nonostante i lunghi rettilinei il sorpasso resta una grande incognita. I tratti stretti, poi, saranno molto delicati da affrontare, con una carovana di venti vetture pronti a darsi battaglia che potrebbe portare a diverse interruzioni.

Rispetto a quanto era emerso negli ultimi giorni, sembra per il momento scongiurato il rischio di pioggia, anche se in Florida è sempre difficile fare valutazioni di questo tipo. Se Super Max avrà un’opportunità non si farà pregare di certo nell’andare all’attacco, ma c’è da dire che la Ferrari ha oggi una grande occasione per riallungare nei due mondiali.

Verstappen, delusione contenuta a Miami

Max Verstappen scatterà dalla terza casella in quel di Miami, alla vigilia di un Gran Premio che si preannuncia davvero eterno viste le insidie che nasconde questo tracciato. Visto l’andazzo del venerdì, il campione del mondo può essere ben contento del suo piazzamento, avendo battuto nuovamente anche Sergio Perez.

Al termine della sessione, Verstappen ha raccontato le proprie sensazioni: “Nel complesso sono soddisfatto, ieri ho girato pochissimo, ho sfruttato quest’oggi per trovare un buon bilanciamento. Pista molto difficile da apprendere, chiaramente volevo la pole position ma ho fatto un buon lavoro. Dobbiamo riuscire ad avere week-end più facili, la macchina è comunque ben guidabile. Abbiamo una buona velocità di punta, non è facile stare fuori traiettoria e superare ma dovremo stare attenti anche alle gomme. Dobbiamo gestirle al meglio, per il resto qui è tutto nuovo“.

Certo, appena si lascia la traiettoria ideale, la pista diventa scivolosissima, sembra di essere sulla ghiaia. Chiamerò mio padre e mi farò dare dei consigli da pilota di rally. Il tratto tortuoso non è da F1. Ne parleremo tra noi piloti e lo faremo presente agli organizzatori“.

L’olandese dovrà affrontare anche un’ulteriore incognita, non avendo mai potuto simulare il passo gara. Il degrado delle gomme sarà sicuramente un fattore determinante, e non sono esclusi colpi di scena. Anche le alte temperature potrebbero causare qualche allarme in casa Red Bull, visti i grandi problemi incontrati in Bahrain ed in Australia. Tuttavia, il Cavallino sa di avere una grande occasione, ed il campione del mondo dovrà attaccare.