Verstappen è come Marquez: il pilota F1 ne è praticamente certo

Il mondiale di F1 vede tra i suoi protagonisti Max Verstappen, che è stato paragonato da un suo collega a Marc Marquez, icona delle moto.

Max Verstappen e Marc Marquez sono due dei personaggi più rappresentativi del motorsport mondiale. L’olandese è stato il primo cittadino della sua Nazione a vincere un mondiale di F1, i 34esimo in assoluto, rientrando tra i più giovani di sempre a salire sul tetto del mondo.

F1 Max Verstappen (ANSA)
F1 Max Verstappen (ANSA)

Dal canto suo, lo spagnolo può dire di aver vinto otto titoli mondiali, sei dei quali in MotoGP, con un dominio impressionante imposto tra il 2013 ed il 2019. Solo un fine settimana disgraziato come quello di Jerez nel 2020 poteva fermare il suo impeto e la sua galoppata verso l’abbattimento dei record di Giacomo Agostini e Valentino Rossi, che molto probabilmente sarebbero caduti in pochi anni.

Lo spagnolo sta ora cercando di ritrovare la forma perduta, ma c’è anche da dire che la Honda non è più quella di prima. Da moto perfetta ed inarrivabile è invischiata nelle battaglie a centro gruppo, e solo un fenomeno come lui riesce a farla avanzare dando battaglia per il podio.

Per quanto riguarda Verstappen, lui sta vivendo ora la fase più bella della sua carriera. Lo scorso 12 dicembre è diventato campione del mondo per la prima volta, beffando Lewis Hamilton nel clamoroso finale di Abu Dhabi che tanto ha fatto discutere per tutto l’inverno scorso. Difficilmente ricordavamo un titolo di F1 deciso all’ultimo giro con una battaglia diretta tra i due contendenti, arrivati all’ultimo atto a pari punti.

Per quanto riguarda Marquez, c’è da dire che lui la maggior parte dei mondiali non se li è dovuti neanche sudare, li ha dominati sin dall’inizio. Dopo il titolo del 2013 vinto all’ultima gara contro Jorge Lorenzo, la stagione successiva fu strabiliante, con una serie di successi consecutivi ad inizio stagione che distrusse ogni record. Per la loro giovane età, il talento e la voglia di vincere, tra Max e Marc si possono vedere delle somiglianze, e forse non sono neanche così poche.

F1, Albon paragona Verstappen a Marquez

Nella F1 moderna, Max Verstappen rappresenta il talento più cristallino che sia presente. Si tratta di un pilota velocissimo, freddo, che da qualche anno non sbaglia quasi mai un colpo, o se lo fa riesce quasi sempre a limitare i danni evitando che possa trattarsi di un errore fatale. Marc Marquez sta cercando di ritrovarsi, ed in molti hanno la sensazione che, prima o poi, tornerà lo schiacciasassi di un tempo.

Intervistato da “Beyond the Grid“, il podcast della F1, l’alfiere della Williams Alexander Albon ha operato un paragone tra i due fenomeni: “Quello tra Marc e Max è un paragone strano da fare, ma io dico che Marc Marquez ha uno stile di guida molto specifico, che funziona per lui. È veloce, ma può farlo solo lui, non è uno stile che puoi riprendere e fare tuo“.

“Se la Red Bull fa la macchina per lui? Se lui va sempre forte, perché la squadra dovrebbe fare diversamente? Questo rende le cose molto più complicate per un compagno di squadra, che non se la passa bene, credo lo abbia scoperto anche Sergio Perez, anche se pensoche le nuove vetture e i nuovi regolamenti abbiano riequilibrato la situazione“.


“Max non è per niente un pilota politico. È uno dei piloti più diretti, in realtà. Ha molta autostima, cosa che si ha se si vince un campionato del mondo, ma l’aveva anche prima. È in una posizione in cui non ha bisogno di essere politico, perché può semplicemente con i fatti. Alcuni ci vedono dell’arroganza, ma non penso che Max lo sia. È solo sicuro di sé, ma non arrogante. Sia Max che Marc sono sicuri di loro, ecco perché li vedo simili
“.