Test SBK Montmelò: tempi e classifica, Toprak superstar

Al Montmelò si chiude il test SBK con il campione turco ancora al comando. La top 10 finale e i tempi della classifica combinata.

La due giorni di test privati sul circuito del Montmelò si è chiusa con il miglior crono di Toprak Razgatlioglu, il campione in carica della Yamaha che anche nella preseason svetta sugli avversari facendo presagire le sue intenzioni. La pioggia caduta nel primo pomeriggio non ha interrotto il lavoro del pilota turco e degli altri partecipanti, dal momento che si è andati alla ricerca del giusto setting da bagnato.

SBK, Toprak Razgatlioglu (foto Instagram)
Toprak Razgatlioglu (foto Instagram)

Toprak ha lavorato su una R1 già consolidata dalla scorsa stagione, ma i tecnici del team Pata Yamaha hanno apportato piccole ma significative migliorie, a cominciare da un nuovo scarico e nuove impostazioni di elettronica. Il suo compagno di squadra Andrea Locatelli ja chiuso il sabato di test all’11esimo posto. Per Razgatlioglu non c’è di buono solo il best lap della combinata, ma anche le migliorate sensazioni sul bagnato che fino al 2020 rappresentava il suo punto debole.

La top-10 del test SBK a Barcellona

Secondo posto per Alvaro Bautista in sella alla sua Ducati Panigale V4R su cui ha provato un nuovo forcellone rispetto a quello visto in Portogallo, oltre ad ulteriori aggiornamenti sulla forcella anteriore. Lo spagnolo ha completato una tabella di marcia di 67 giri piazzandosi a due decimi dal campione turco della Yamaha. Anche per lui è stato importante girare sul bagnato, per la prima volta dal ritorno in Ducati, refertando 18 giri. “Sto lavorando per ottenere il miglior feeling possibile con la moto – ha detto Bautista a Speedweek.com -. Sono davvero felice di questa moto, mi godo ogni giro e ogni curva. Questa è la cosa più importante”.

Al terzo posto della classifica combinata si piazza la Honda di Iker Lecuona in 1’41″033 e 62 giri completati, mentre il suo compagno di box Xavi Vierge è ottavo con 55 giri al termine della giornata che si è conclusa con un incidente. Trasferito in ospedale sono stati rilevati problemi alle costole che però non dovrebbero compromettere il suo esordio ufficiale nel campionato SBK. 4° Jonathan Rea che ha lavorato un po’ in sordina, più concentrato sul passo che sul giro veloce. Nel corso del test il sei volte iridato della Kawasaki ha provato le alette sul serbatoio oltre ad alcune piccole componenti sulla frizione.

Scott Redding è settimo e si afferma miglior pilota del marchio BMW in questo test al Montmelò, pur dovendo riscontrare alcuni problemi tecnici. L’ex ducatista ha lavorato in particolare sull’elettronica ed ha girato anche sul bagnato, a differenza del collega provvisorio Ilya Mikhalchik rimasto ai box.

1. Toprak Razgatlioglu, Yamaha, 1:40.571
2. Alvaro Bautista, Ducati, 1:40.824
3. Iker Lecuona, Honda, 1:41.033
4. Jonathan Rea, Kawasaki, 1:41.062
5. Garrett Gerloff, Yamaha, 1:41.229
6. Michael Rinaldi, Ducati, 1:41.360
7. Scott Redding, 1:41.636
8. Alex Lowes, Kawasaki, 1:41.664
9. Lucas Mahias, Kawasaki, 1:41.688
10. Xavi Vierge, Honda, 1:41.719