F1, Perez ammette la superiorità Ferrari: l’obiettivo però resta altissimo

Il pilota messicano, Sergio Perez, al termine delle qualifica ha potuto gioire per la sua prima pole position in stagione.

Dopo 215 Gran Premi è arrivata la prima pole position di Sergio Perez. Per la prima volta un messicano partirà dalla prima casella della griglia. Una soddisfazione enorme per il compagno di Max Verstappen che ha preceduto Charles Leclerc e Carlos Sainz. Solo quarto Max Verstappen che si rifarà sotto al via per lottare per la vittoria.

Sergio Perez (LaPresse)
Sergio Perez (LaPresse)

La pista araba ha messo in risalto le qualità della RB18. Il messicano ha trovato un tempo strepitoso. Ha rifilato, infatti, due decimi al campione del mondo Max Verstappen. Si è preso dei grossi rischi, andando al limite in ogni curva. Sergio ha strappato la prima posizione per venticinque millesimi sul monegasco. Il tracciato arabo è stretto e velocissimo. Non sono possibili sbavature e il Checo è stato autore del giro della vita.

Ad undici anni dall’esordio si è tolto una grossa soddisfazione. Il Checo ha esordito con la Sauber e dopo due anni stagioni si è trasferito in McLaren. Dopo la pessima esperienza con le frecce d’argento, Sergio passò alla Force India nel 2014. Un percorso molto lungo e tortuoso che gli ha dato la soddisfazione di arrivare in Red Bull Racing.

Il pensiero di Sergio Perez

Sergio Perez, a caldo, ha dichiarato: “Ci sono volute un po’ di gare per arrivarci, però che giro incredibile. Anche se dovessi fare 1000 giri non credo di poterne fare un altro, così è stato incredibile. Non ci aspettavamo di poter battere le Ferrari in qualifica. Ci siamo concentrati maggiormente sulla gara e quindi speriamo di poter vincere anche domani”.

La Red Bull Racing appare il primo competitor della Ferrari in questa stagione. Le due squadre hanno interpretato meglio di tutte le nuove norme del regolamento tecnico. Nel primo Gran Premio Leclerc e Verstappen si sono sfidati con ruota a ruota spettacolari. Domani potrebbe spettare al messicano battagliare con il monegasco. La Red Bull Racing dovrà provare a portare a casa i primi punti in classifica.

La Red Bull Racing ha chiuso la stagione 2021 alle spalle della Mercedes in classifica costruttori, arrivando a giocarsi il titolo fino all’ultima gara di Abu Dhabi. E’ mancata la zampata finale al Checo per riuscire ad avere la meglio al driver della Mercedes, Valtteri Bottas. Quest’anno i rivali sono i piloti Ferrari che hanno stappato la stagione con una doppietta da sogno in Bahrain.